rotate-mobile
Cronaca San Severo

E' morto Matteo Marolla, sanseveresi sotto choc: "Hai dato voce alla nostra città"

Umile, semplice e disponibile, era conosciutissimo in tutta la provincia di Foggia. Era un musicista e cantautore

San Severo è sotto choc per la prematura scomparsa di Matteo Marolla, tra i musicisti più apprezzati della provincia di Foggia, territorio dove oltre ai suo brani, amava portare in giro, nei locali e nelle piazze, la musica dei cantautori e dei cantastorie più apprezzati, da De André a Matteo Salvatore.

Le sue condizioni si erano aggravate nella giornata di ieri, è deceduto nella notte. Umile, semplice e disponibile, era conosciutissimo. A nulla sono valse le preghiere di amici e conoscenti, gli stessi che oggi gli rendono omaggio sui social. "Non ho parole, il destino ha voluto sottrarci e toglierci il pregio di stare ancora in tua compagnia. I ricordi, la passione dei momenti belli, le emozioni che ci hai regalato saranno indelebili e ti porterò sempre nel cuore con i sogni di cantautorando in cui tanto credevi. Ciao Amico Mio, ora avrai un altro mondo dove cantare le tue belle canzoni che sono anche le nostre perchè sentite e vissute" (Antonio).

"Questa mattina la  triste notizia della prematura scomparsa di Matteo Marolla mi ha addolorato tantissimo. Non riesco a trattenere le lacrime  pensando che non ci sia più. No non doveva succedere. Matteo era una persona estremamente sensibile e delicata, un artista appassionato, cantore della sua amata San Severo alla quale negli ultimi giorni aveva anche dedicato parte del  suo tempo svolgendo attività presso l’info point turistico dove solo dieci giorni lo avevo ascoltato col piacere di  sempre. Lo ricorderò con moltissimo affetto, mi mancheranno le canzoni che non è riuscito a scrivere e la sua estrema gentilezza che lo accompagnava in ogni occasione . Ti abbraccio forte caro Matteo. In segno di  lutto verranno sospese tutte le attività presso la palazzina liberty. Tutti gli eventi sono annullati", fa sapere l'assessore Celeste Iacovino per il Comune.

”Appendo con grande dolore della scomparsa di Matteo Marolla, uno dei cantautori più apprezzati e conosciuti della mia città, un talento musicale che ci ha lasciati troppo presto.  Ho avuto il piacere di conoscere personalmente Matteo Marolla e di ascoltare e apprezzare la sua musica, che coltivava con passione e impegno. Rimane in me ed in tutti coloro che hanno avuto l’opportunità di conoscerlo personalmente e professionalmente il ricordo indelebile di un uomo garbato, molto amato dalla nostra comunità, animato da autentico talento e amore per la musica. Giungano ai familiari e a tutti gli amici più cari la mia vicinanza e le mie più sentite condoglianze" il cordoglio dell'on. Carla Giuliano.

"Ha dato voce ad una città senza voce" il commento di Nazario Tricarico. "Siamo cresciuti insieme nello stesso quartiere. Abbiamo condiviso un pallone, la strada e anche il banco di scuola. Persino la musica è diventata la strada che avevamo deciso di percorrere. Abbiamo condiviso falò d'estate, risate e canzoni. Ultimamente non ci frequentavamo tanto per via della distanza, ma l'affetto ed il rispetto ci hanno sempre legato. Ora non ci sei più e non sembra vero, è uno scherzo. Un dolore immenso ha travolto il mio cuore e quello di tantissimi amici e conoscenti che ti volevano bene" (Luca). "Gli angeli, quelli veri. Caro amico mio ho avuto la fortuna di condividere con te quelle bellissime esperienze che solo la musica ci può fare vivere e che solo persone come te riescono a trasmettere. Porta con te la chitarra, lassù qualcuno ha bisogno di te" (Matteo). "Oggi ci lascia una delle più belle persone che abbia mai conosciuto, il nostro cuore è spezzato" (Mario). "In un tempo piccolo sei riuscito a farti amare ed apprezzare per la tua musica e la bella persona che sei. Stento a credere a tutto questo dolore e vuoto. Buon viaggio, sarai sempre il cantastorie di San Severo e dei nostri cuori", l'addio commosso di Vale De Biase.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Matteo Marolla, sanseveresi sotto choc: "Hai dato voce alla nostra città"

FoggiaToday è in caricamento