Pericolo di infiltrazioni mafiose nei comuni di Manfredonia e Cerignola: scattano indagini, insediatesi due commissioni

Le commissioni sono composte da funzionari prefettizi, della polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

In questi istanti due commissioni nominate dal prefetto di Foggia Massimo Mariani su delega del ministro dell'Interno Matteo Salvini stanno accedendo nei comuni di Manfredonia e Cerignola per verificare la  sussistenza di forme di condizionamento mafioso.  

Le due commissioni: i nomi

Gli accertamenti nei due enti locali - finalizzati a verificare pericoli di infiltrazione da parte della delinquenza di tipo mafioso - saranno espletati da due commissioni di indagine che si sono insediate in data odierna e composte da dirigenti prefettizi del Ministero dell'Interno, da funzionari o ufficiali della Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Carabinieri.

Per lo svolgimento dell'incarico conferito è stato assegnato alle commissioni il termine di tre mesi dalla data di accesso rinnovabile per un ulteriore periodo di altri tre massimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Lo strano caso della Puglia 'Gialla' ma a 'rischio alto': foggiani verdi ma di rabbia

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento