rotate-mobile
Incidenti stradali

Troppe famiglie piangono morti: “Strade piene di pericoli, ma manca la cultura della guida sicura”

L'appello di Maura Di Salvia: "Non basta la repressione, è necessaria una capillare campagna di informazione alla guida sicura in cui, ognuno per le proprie competenze, possa contribuire”

Il 2021 è stato un anno funesto per l'incidentalità stradale in provincia di Foggia, ed il 2022 è già iniziato con troppe famiglie che piangono vittime di incidenti stradali. In pochi giorni i numeri spaventosi.

“Ieri un giovane uomo ha perso la vita precipitando, con un autoarticolato, da un ponte; pochi giorni fa, cinque ragazzi sono rimasti coinvolti in un terribile incidente stradale. C'è sgomento e grande dolore davanti a queste immani tragedie. Quante Vittime dobbiamo ancora piangere?”, chiede Maura Di Salvia, presidentessa dell’organizzazione di volontariato Michele Di Salvia.

L'annus horribilis degli incidenti stradali: 50 morti sulle strade del Foggiano

“Dal 2007 abbiamo operato allo scopo di diffondere la cultura della guida sicura. Abbiano visitato decine di scuole di Foggia e provincia portando progetti di educazione stradale rivolti a bambini e a ragazzi; siamo stati promotori di numerose e concrete campagne di educazione stradale nei luoghi di ritrovo notturno. Non basta la repressione, è necessaria una capillare campagna di informazione alla guida sicura in cui, ognuno per le proprie competenze, possa contribuire”.

“L'insicurezza delle strade, la scarsa  segnaletica ed il transito incontrollato di animali vaganti rappresentano un pericolo. Quello dell'organizzazione di volontariato Michele Di Salvia (istituita per onorare la memoria del 19enne Michele, scomparso a causa di un tragico incidente stradale e per ricordare tutte le vittime della strada), non è un monito alle istituzioni ed alle organizzazioni preposte, ma un invito ad essere uniti per perseguire un unico fine: ridurre l'incidentalità stradale e le sue tante vittime”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppe famiglie piangono morti: “Strade piene di pericoli, ma manca la cultura della guida sicura”

FoggiaToday è in caricamento