A fuoco compattatore dei rifiuti, per il sindaco "vile gesto" ma aggiunge: "Mezzo vecchio, non esclusa autocombustione"

Incendio compattatore dei rifuti a Carpino. Il commento del sindaco Rocco Di Brina, che attende l'esito delle indagini

L'incendio del compattatore dei rifiuti

Il sindaco di Carpino Rocco Di Brina esprime la condanna più ferma a nome di tutta la cittadinanza rispetto "al vile gesto" che si è verificato questa notte con l'incendio di un compattatore della ditta che gestisce il servizio rifiuti nel paese, "se l'origine dolosa dovesse, ovviamente, essere confermata dalle indagini in corso.

Il primo cittadino spiega che "si tratta di un mezzo non proprio nuovissimo, su cui non è possibile escludere categoricamente la autocombustione". Tuttavia - aggiunge - "Carpino è un paese di gente umile e laboriosa, dedita alla propria attività prevalentemente agricola; gente accogliente e lontana da fenomeni distorsivi della civile e pacifica convivenza".

Di Brina conclude: "Non saranno certamente questi isolati episodi a scalfire l'immagine di una bella e solare comunità. Ci auguriamo che presto le indagini portino ad una conclusione positiva dell'accaduto"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

Torna su
FoggiaToday è in caricamento