menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta grotta in zona Valle Carbonara a Monte Sant’Angelo

E' la grotta "della Vaira" e potrebbe risalire a circa 12mila anni fa. Trovati 40 reperti, tra i quali antefisse e raffigurazioni di volti sacri. Il rinvenimento è stato fatto su segnalazione di un cittadino

E’ stata divulgata soltanto oggi la notizia della scoperta di una grotta (“della Vaira”) risalente, forse, all’era preistorica e protostorica nelle montagne di Monte Sant’Angelo, precisamente in zona Valle Carbonara. Lo fanno sapere il Corpo Forestale dello Stato e la Soprintendenza per i beni culturali archeologici della Puglia.

La scoperta è stata fatta dagli uomini del Corpo Forestale, Centro Territoriale Ambiente di Monte Sant’Angelo del comandante Commissario Capo dr Cosimo Chiumento, dopo una segnalazione fatta da un cittadino. “Speriamo che possa divenire un altro punto di forza del comune di Monte Sant’Angelo” ha affermato il comandante.

Al interno della grotta, dal valore inestimabile e che potrebbe risalire a circa 12mila anni fa, sono stati trovati 40 reperti quali antefisse, raffigurazioni di volti sacri, un rilievo sulla roccia di una figura predominante dell’epoca con corona e oggettistica varia.

In conferenza stampa è stata rimarcata l’importanza del rinvenimento per il quale si è ritenuto opportuno prelevare e custodire il materiale archeologico per evitare che venisse trafugato.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento