Goletta Verde di Legambiente 2012: livello d’inquinamento delle acque in Puglia

I livelli di inquinamento microbiologico delle acque del monitoraggio di Legambiente tramite Goletta Verde, sono stati illustrati a Bari. Su 20 punti esaminati, la metà dei campioni sono risultati fortemente inquinati

Goletta Verde

Dal monitoraggio scientifico di Goletta Verde, la popolare campagna itinerante di Legambiente, che ogni estate solca il mare italiano per monitorarne la qualità delle acque e dei litorali, è emerso che in Puglia la situazione delle foci dei fiumi, dei canali e degli scarichi non depurati adeguatamente, crea situazioni critiche diffuse.

Il presidente di Legambiente Puglia, Francesco Tarantini, insieme al vicepresidente Stefano Ciafani, Vice presidente di Legambiente e all’assessore ai Lavori pubblici e Protezione Civile della Regione Puglia, Fabiano Amati, hanno illustrato i dettagli del livello di inquinamento microbiologico delle acque sono stati illustrati oggi a Bari.

Sui 20 punti esaminati, la metà campioni sono risultati 'fortemente inquinati' e tre 'inquinati'.

'Pane e Pomodoro', sul lungomare Perotti di Bari, è una triste riconferma. Riscontrati valori batteriologici superiori ai limiti di legge anche in cinque punti di Taranto: a Castellaneta Marina, in località Romanazzi presso la foce del fiume Lato; a Palagiano presso la foce del fiume Lenne; a Pulsano nei pressi dello scarico del depuratore; a Lizzano nei pressi del Canale dei Cupi e a Massafra, verso la foce del fiume Patemisco all'interno della Riserva Naturale Biogenetica Stornara.

Nella zona di Brindisi sono tre i punti critici: Carovigno, in località Torre Guaceto, presso la Foce Canale Reale in località Torre Testa; a Fasano, in località La Forcatella; a Brindisi, in località Torre Testa presso il Canale Gianicola (questi ultimi due fortemente inquinati).

Acque fortemente inquinate a Bisceglie, in località Torre Calderina, nei pressi dello scarico a mare del depuratore; a Margherita di Savoia, alla foce dell'Ofanto; a Trani, presso lo scarico nei pressi della Villa Comunale sul Lungomare Piazzale Chiarelli.

In provincia di Foggia le acque vengono classificate come fortemente inquinate nel comune di Zapponeta, in località Foggiamare-Lido Rivoli (che bissa il risultato negativo del 2011) presso la foce Torrente Carapelle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...




 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento