Giornata del Ricordo: CasaPound commemora le vittime delle Foibe

In Piazza dei Martiri Triestini deposto un fascio di rose avvolte in nastra tricolori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Martiri delle Foibe-2Anche quest'anno CasaPound Foggia ha commemorato in piazza dei Martiri Triestini la Giornata del Ricordo, deponendo un fascio di rose avvolte in nastri tricolore davanti al cippo dedicato agli italiani vittime della barbarie di Tito. Un gesto semplice ma sincero, per ricordare i compatrioti che persero la vita gettati nelle foibe, colpevoli solo di essere cittadini italiani.

"CasaPound ha ancora una volta manifestato senza clamori, silenziosamente, lontana dalle celebrazioni ufficiali" - sostiene Rocco Finamore, responsabile provinciale di Cpi. "Per Cpi Foggia il ricordo delle Foibe non deve essere un momento di strumentalizzazione politica, tantomeno una consuetudine priva di convinzione, o ancora un ulteriore motivo di speculazione politica e odio etnico - sostiene ancora Finamore - in particolare modo in questo periodo molto delicato per la vita del Paese, sotto ogni aspetto. E' altrettanto doveroso però non trincerarsi dietro silenzi ipocriti e manifestazioni sterili che per troppi anni hanno confinato nell'oblio questa tragedia nazionale. Occorre ricordare il dramma che colpì tanti nostri compatrioti istriani e dalmati, il sacrificio che alcuni pagarono con la propria vita, altri perdendo tutto. Il sacrificio di chi, una volta rifugiato in Italia per sfuggire agli assassini titini, dovette anche subire lo scherno da parte di alcuni connazionali".
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento