Cronaca

Dalla chiusura del Gran Ghetto allo scatto d’orgoglio di San Severo: ecco marzo che mese è stato

Un mese caratterizzato anche dai due gravi episodi in Ataf a Massimo Dicecca e Raffaele Ferrantino, dall'omicidio di Giuseppe Silvestri a Monte Sant'Angelo e del caso degli agenti della polizia locale feriti in via Montegrappa

I fatti più importanti

Marzo 2017 che mese è stato per i foggiani del capoluogo dauno e dell’intera Capitanata? Un interrogativo, questo, al quale non è facile rispondere. Tanti episodi di microcriminalità e alcuni temi di grande rilievo, dallo smantellamento del Gran Ghetto all’emergenza criminalità per cui il 9 marzo 5mila sanseveresi sono scesi in piazza al grido “Il silenzio è mafia”. Non sono mancati i soliti incidenti stradali, di cui due mortali: quello del cinque marzo in cui ha perso la vita un ciclista investito sulla statale 16 e quello più recente del 29 alle porte di Candela.

Marzo 2017 lo abbiamo raccontato attraverso 800 contenuti, tra articoli, comunicati, eventi e segnalazioni. Questi gli episodi più importanti che lo hanno caratterizzato, dallo smantellamento del villaggio di cartone ai due arresti per le estorsioni delle forniture al titolare dei Proshop (CONTINUA A LEGGERE)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla chiusura del Gran Ghetto allo scatto d’orgoglio di San Severo: ecco marzo che mese è stato

FoggiaToday è in caricamento