La Capitanata è diventata uno degli snodi fondamentali del narcotraffico nazionale

E’ quanto emerge dalla relazione della Direzione Investigativa Antimafia

Un carico di droga

Nell’ambito delle attività svolte e dei risultati conseguiti dalla Direzione Investigativa Antimafia tra il gennaio e il giugno 2017, è stata pubblicata la relazione del Ministro dell’Interno al Parlamento.

Guerra tra clan a Foggia

Per quanto riguarda la Capitanata, il quadro criminale, articolato in diverse aree, si presenta complesso ed instabile, con dinamiche che risentono dell’operatività di una pluralità di sodalizi mafiosi. In tale contesto, se da un lato la presenza di più gruppi sembra favorire collaborazioni e sostegno tra i vari sodalizi, dall’altro l’assenza di un organo verticistico condiviso che possa dettare una strategia unitaria determina uno stato di costante fibrillazione, cui concorrono una molteplicità di fattori.

Equilibri rotti sul Gargano

Tra questi, ricorrono, anche per il semestre in esame, l’abbondanza di giovani leve, a volte estranee a contesti di criminalità organizzata ma che si prestano comunque ad attività funzionali al perseguimento degli scopi illeciti, come ad esempio la custodia della droga. Rilevano, altresì, la massiccia presenza di armi e il forte legame dei sodalizi con il territorio, che favoriscono un contesto ambientale omertoso e violento, dove continuano a registrarsi efferati omicidi.

La mafia a San Severo e Cerignola

A fattor comune per i gruppi dell’area, il traffico di stupefacenti, specie quello organizzato dall’Albania, si conferma la principale fonte di guadagno. Non a caso, la nutrita presenza di gruppi albanesi operativi nel foggiano è la riprova di come l’intera provincia sia diventata uno degli snodi fondamentali del narcotraffico nazionale. Altrettanto costante rimane la pressione estorsiva, di cui continuano a cogliersi numerosi “reati spia”, come danneggiamenti e atti intimidatori nei confronti di operatori di settori trainanti dell’economia locale, quali il commercio, l’edilizia, il turismo e l’agricoltura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento