rotate-mobile
Cronaca

L'incubo senza fine di Roberto: senza lavoro per il Coronavirus, ignoti tentano di rubargli l'auto e la danneggiano

Malgrado il furto non sia andato a segno, l'auto di Roberto (una fiat Panda) ha riportato danni al nottolino, per la cui riparazione servirà una spesa di oltre 200 euro

Non bastavano l'emergenza Coronavirus, che gli ha negato l'opportunità di lavorare in un bar che lo aveva da poco assunto, e la beffa di non poter ricevere alcuna forma di sostegno. Per Roberto, 48enne foggiano che raccontò la sua vicenda ai microfoni di FoggiaToday, il periodo nero non sembra finire.

Ai problemi economici si è aggiunto anche il tentativo di furto della sua auto. Ignoti, nella notte, hanno provato a forzare lo sportello e a portarla via, evidentemente senza riuscirci. Malgrado il furto non sia andato a segno, l'auto di Roberto (una fiat Panda) ha riportato danni al nottolino (che di fatto impediscono l'accensione dell'auto), per la cui riparazione servirà una spesa di oltre 200 euro. 

L'ennesima beffa per il 48enne, che proprio oggi avrebbe dovuto incontrare i suoi colleghi, intenzionati a offrirgli il proprio aiuto in questo momento di difficoltà. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incubo senza fine di Roberto: senza lavoro per il Coronavirus, ignoti tentano di rubargli l'auto e la danneggiano

FoggiaToday è in caricamento