Rodi Garganico: turisti intossicati, i Nas chiudono due ristoranti

Alcuni giorni una cinquantina di turisti erano rimasti intossicati dopo aver mangiato in due ristoranti della località turistica. Due tonnellate di alimenti scaduti e carenze igienico-sanitarie in cucina

Carabinieri Nas

Si chiama “Buone vacanze” l’operazione con la quale i Nas dei Carabinieri hanno ispezionato centinaia e centinaia di strutture turistiche legate al settore alimentare. I 500 militari delle 38 unità dei Nas hanno sequestrato 2mila tonnellate di alimenti, chiuso 123 strutture per il mancato rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Dai 4mila controlli effettuati su tutto il territorio nazionale, nel 33% dei casi sono state riscontrate delle irregolarità per un valore di circa 3,5mln di euro.

Cibi avariati e talvolta anche in avanzato stato di decomposizione. Nei giorni scorsi una cinquantina di turisti sul Gargano erano rimasti intossicati dopo aver mangiato in due diversi ristoranti di Rodi Garganico.

Per questa ragione i carabinieri del Nas hanno proceduto alla loro chiusura rinvenendo circa due tonnellate di alimenti scaduti e riscontrando gravi carenze igienico-sanitarie in cucina

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento