rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Cronaca

Agenti feriti, la rabbia dopo la guerriglia tra tifosi: "Chiudete gli stadi agli ospiti"

La provocazione della segreteria provinciale Fsp Polizia di Stato – Foggia: “Non esiste più la tifoseria pacifica e quella violenta. La tifoseria che va in trasferta è sempre un potenziale pericolo"

“Ancora una volta siamo qui a contare le decine di feriti tra le forze dell'ordine per una partita di calcio. Ancora una volta siamo costretti a registrare atti di vandalismo e violenza da parte di imbecilli cronici, teste vuote e, soprattutto, delinquenti incalliti, perché di questo si tratta. Chi osa chiamarli tifosi, forse, è ancora peggiore di loro”.

Lo sfogo è quello della segreteria provinciale Fsp Polizia di Stato – Foggia, che si fa portavoce di una proposta-provocazione: “Adesso basta, è arrivato il momento di rendersi conto che non esiste più la tifoseria pacifica e quella violenta, la tifoseria gemellata e la tifoseria rivale. La tifoseria che va in trasferta è sempre un potenziale pericolo, quindi chiudiamo gli stadi agli ospiti”.

La proposta arriva a 24 ore dai disordini e dalla guerriglia urbana registrata ieri sera, a Foggia, durante e dopo il match di serie C, Foggia – Avellino. “Mentre società di calcio contano gli incassi, tra le forze dell'ordine noi contiamo i feriti. Non possiamo continuare a subire in silenzio insulti, minacce, ed ogni tipo di offese da parte di farabutti in nome del Dio-Calcio, facendo passare il tutto come una questione di tutela dell'ordine e sicurezza pubblica”, continuano.

“Se si vuole davvero tutelare l'ordine e la sicurezza pubblica basta non riservare più settori degli stadi agli ospiti, basta non preoccuparsi più delle casse delle società di calcio ed evitare l'emissione dei tagliandi d'ingresso allo stadio per le società avversarie. Se si vuole davvero tutelare l'ordine e la sicurezza pubblica e, soprattutto, tutelare personale delle forze dell'ordine, le società di calcio (che hanno rapporti ‘stretti’ con le loro tifoserie) paghino di tasca loro il servizio d'ordine e di controllo all'interno dello stadio, facciano entrare chi vogliono e che si prendano anche la responsabilità civile e penale di tutto ciò che accade e risarciscano i danni (di ogni genere) causati dalle loro tifoserie”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti feriti, la rabbia dopo la guerriglia tra tifosi: "Chiudete gli stadi agli ospiti"

FoggiaToday è in caricamento