Bomba Cerignola - Attentato a carabiniere, Mongelli: “Gravità inaudita”

Mongelli: “Schierarsi apertamente e coraggiosamente al fianco di chi arriva anche a rischiare la propria vita per difendere la nostra”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

gianni-mongelli_original-2“Magistrati e forze dell’ordine possono contare sul sostegno e la fiducia delle centinaia di migliaia di cittadini onesti che vivono e operano nella nostra terra”. Così il sindaco di Foggia Gianni Mongelli esprime solidarietà “istituzionale e personale” al maresciallo dei Carabinieri ed all’intera Arma “oggetto di intimidazioni di gravità inaudita”, come alla comunità cerignolana “la serenità della quale è stata scossa da un atto di natura bellica”.

VIDEO, FOTO E AGGIORNAMENTI CLICCA QUI

“C’è una più che evidente recrudescenza delle attività delinquenziali connesse al crimine organizzato – continua Mongelli – vale a Cerignola, come a Foggia o ad Apricena o San Severo per citare solo gli ultimi gravi fatti di cronaca. A questa impennata della violenza deve corrispondere un più che proporzionale incremento delle forze schierate in campo dallo Stato per prevenire, controllare e contrastare la criminalità mafiosa.

Le istituzioni e i cittadini della Capitanata non devono arretrare di un millimetro sul fronte della legalità – conclude il sindaco di Foggia – e schierarsi apertamente e coraggiosamente al fianco di chi arriva anche a rischiare la propria vita per difendere la nostra”

Torna su
FoggiaToday è in caricamento