rotate-mobile
Cronaca Peschici / Via Solferino

Grave intimidazione a Peschici, bomba carta sotto l'auto di un noto ristoratore. "Un colpo allo stomaco per me e la mia famiglia"

Il fatto è successo poco prima della mezzanotte di ieri. La deflagrazione ha danneggiato il mezzo nella parte anteriore, lato passeggero. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri, che stanno verificando la presenza di telecamere utili in zona

Grave intimidazione a Peschici, dove un ordigno rudimentale, verosimilmente una bomba carta, è stato fatto esplodere sotto l'auto di un ristoratore del posto, Domenico Cilenti del noto ristorante Porta di Basso. "Un boato che ha svegliato tutto il vicinato e colpito allo stomaco me e la mia famiglia", lamenta la vittima. Il fatto è successo poco prima della mezzanotte di ieri.

La deflagrazione ha danneggiato il mezzo nella parte anteriore, lato passeggero. Il mezzo, è emerso, era parcheggiato in strada, in via Solferino, in pieno centro storico. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri, che stanno verificando la presenza di telecamere utili in zona.  Centinaia i messaggi di solidarietà, di clienti e concittadini che gli chiedono di non abbattersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave intimidazione a Peschici, bomba carta sotto l'auto di un noto ristoratore. "Un colpo allo stomaco per me e la mia famiglia"

FoggiaToday è in caricamento