menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Quasi una violazione al giorno, circa 200 i servizi dedicati: l'attività anti-Covid della polizia locale nel mese di novembre

Tra le infrazioni più frequenti, l'inosservanza del divieto di stazionamento in via Podgora e quello del consumo all'aperto di alimenti e bevande. Sanzionate anche persone intente a bere caffè nelle vicinanze di bar cittadini

Quasi una violazione delle norme anti-Covid al giorno: questo il bilancio dei controlli in materia di sicurezza sul fronte Coronavirus effettuati dalla polizia locale, nel mese di novembre, a Foggia. 

Con l'entrata in vigore del Dpcm del 3 novembre 2020 e della nuova ordinanza sindacale n° 92/2020, infatti,sono state 22 le violazioni accertate dalla polizia locale di Foggia per il non rispetto delle norme anticontagio da Coronavirus. 

Tra le infrazioni più frequenti accertate dagli agenti del Comando di via Manfredi, l'inosservanza del divieto di stazionamento in via Podgora e quello del consumo all'aperto di alimenti e bevande. Sanzionate anche persone intente a bere caffè in tazzine monouso nelle vicinanze di bar e a bere vino o birra nel quartiere ferrovia.

Sanzionate anche le violazioni al Dpcm attualmente in vigore, tra cui il mancato uso dei dispositivi per la protezione delle vie respiratorie e la non osservanza del divieto di spostamento tra comuni diversi senza giustificati motivi. Sono stati 196 i controlli anti-Covid effettuati dal 1° novembre ad oggi, ai quali si vanno a sommare i servizi per le chiusure al pubblico delle aree pedonali e del quartiere ferrovia nonché quelli dei mercati rionali e de mercato settimanale con la collaborazione delle associazioni di protezione civile.

Vigilanza è stata effettuata anche per la temporanea chiusura dell'ufficio anagrafe. Tra i controlli effettuati anche quelli degli esercizi commerciali in genere. La polizia locale di Foggia, inoltre, è stata la prima in Italia a contestare infrazione al Dpcm del 3 novembre 2020. Nel dettaglio, in data 6 novembre, al mercato del 'Venerdì', è stato sanzionato un parcheggiatore abusivo che, da un controllo documentale, è risultato non essere residente nel comune di Foggia: pertanto a suo carico è stato contestato sia il 'Daspo Urbano' con relativo ordine di allontanamento dalla zona per 48 ore, che l'art. 2 comma 4/b del Dpcm del 3/11/2020 perché era presente sul territorio di Foggia senza giustificato motivo.

Durante i controlli per il rispetto delle norme anticontaglio, inoltre, operatori della polizia locale hanno sventato anche un furto di una autovettura in via Isonzo. L'auto danneggiata nel suo finestrino anteriore è stata affidata al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento