Venerdì, 29 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Mette in atto la 'truffa dello specchietto' e minaccia automobilista: "200 euro o ti danneggio l'auto"

La vittima si è resa conto di quanto stava accadendo quando il malfattore, pur di avere il guadagno sperato, lo ha minacciato di danneggiargli l'auto se non gli avesse fatto una ricarica postepay di 200 euro. Risponderà di tentata estorsione

Dalla Sicilia a Cerignola, per mettere in pratica la cosiddetta "truffa dello specchietto". Un tentativo finito male per un 48enne di Noto, in provincia di Siracusa, arrestato dai carabinieri della Stazione di Cerignola. Si tratta di Giuseppe Di Giovanni, pregiudicato di Noto, ora rinchiuso al carcere di Foggia, su disposizione del pm di turno, con l'accusa di tentata estorsione.

ECCO COS'E' LA TRUFFA DELLO SPECCHIETTO

Come già accaduto durante l’anno passato, anche in questo caso, un pregiudicato proveniente dall’estremità sud-orientale della Sicilia, ha provato a mettere in atto in Capitanata la nota truffa ai danni di un ignaro automobilista.

In questo caso, però, la vittima si è resa conto di quanto stava accadendo quando il malfattore, pur di riuscire ad avere il guadagno sperato, lo ha minacciato di danneggiargli l’auto se non gli avesse fatto una ricarica postepay di 200 euro. Allertati, sono sopraggiunti i militari che, dopo aver accertato quanto stava accadendo, hanno messo le manette ai polsi dell'uomo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mette in atto la 'truffa dello specchietto' e minaccia automobilista: "200 euro o ti danneggio l'auto"

FoggiaToday è in caricamento