Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Operazione anticrimine a Cerignola: perquisizioni a tappeto, 1300 identificati e arresti per rapina, tentato omicidio e ricettazione

Raffica di controlli dal centro alla periferia: 1300 persone identificate, 750 veicoli controllati, 15 perquisizioni effettuate sul posto e altrettante con obiettivi specifici. I dati

 

Circa 1300 persone identificate, 750 veicoli controllati e una quindicina di perquisizioni effettuate sul posto. Sono i numeri dell'ultima tranche di attività ad 'alto impatto' messa a segno nella città di Cerignola, dove si è registrata una preoccupante impennata criminale.

Nella settimana dal 12 al 18 ottobre scorso, infatti, è proseguita la pressante attività interforze nel centro ofantino: l’attività preventiva è consistita, soprattutto, nel presidiare gli obiettivi sensibili maggiormente esposti ai reati predatori. Inoltre, sono state effettuate 14 perquisizioni aventi ad oggetto obiettivi diversi.

In particolare, sono state effettuate perquisizioni in abitazioni e garage del centro storico. In collaborazione con personale del commissariato di Barletta, è stato tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, un 46enne, pregiudicato cerignolano, per tentata rapina ad una gioielleria, porto abusivo di arma comune da sparo ed arma clandestina, reati commessi in Barletta a febbraio di quest'anno.

E’ stato arrestato, inoltre, un 50enne cerignolano, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, perché opportunamente segnalato per le ripetute violazioni del divieto di avvicinamento alla sua ex compagna. In manette anche un 32enne rumeno, residente a Cerignola, con precedenti di polizia per lesioni personali, per tentato omicidio in danno del fratello.

Ancora, è stato tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare, un uomo classe 1969, pregiudicato cerignolano, per ricettazione di un’autovettura e di due furgoni e per riciclaggio di un motociclo, reati commessi tra il mese di maggio 2018 ed il mese di novembre 2019. Infine, arrestato un pregiudicato cerignolano, classe 1971, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti. In particolare, nella sua abitazione sono state recuperate 10 cipolline di cocaina, un pezzetto di hashish e di marijuana, confezionati separatamente, e tre coltelli intrisi di hashish. 

Sono state recuperate tre autovetture rubate poco prima del rinvenimento a Barletta e a Trani. Nella circostanza, sono stati denunciati, in stato di libertà, per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione due cerignolani, di 30 e 23 anni. Infine, gli agenti del commissariato onfatino e della polizia locale hanno sanzionato in via amministrativa una persona in quanto esercitava, in sede fissa, in zona centrale di Cerignola, l’attività di commercio di beni alimentari e somministrazione di bevande ed alimenti su suolo pubblico, senza autorizzazione o titolo abilitativo previsto.

Nella circostanza sono stati sequestrati, ai fini della confisca, un manufatto composto da una struttura portante in ferro, una copertura con pannelli coibentati e chiusura laterale con lastre in ferro, tutti gli alimenti ed il materiale per la conservazione, preparazione e degustazione degli stessi.  Sono stati, altresì, controllati 6 circoli e 8 esercizi pubblici | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento