Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Obbligato a stare a 300 metri dalla ex compagna, se ne infischia ma si becca gli arresti domiciliari

L'uomo si è mostrato sin da subito incurante del provvedimento. L’autorità giudiziaria, sposando appieno quanto accertato dalla polizia, ha aggravato la misura a suo carico emettendo una ordinanza per gli arresti domiciliari

Immagine di repertorio

Non rispetta il divieto di avvicinamento alla ex compagna e finisce agli arresti domiciliari. Accade a Cerignola, dove un 50enne del posto è stato arrestato ieri, dagli agenti del commissariato cittadino, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare.

Nel dettaglio, lo scorso 18 settembre, l'uomo è stato sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento a meno di 300 metri dall’abitazione della sua ex compagna, dopo ripetute denunce presentate dalla stessa. Ma fin da subito il 50enne si è mostrato incurante del provvedimento e, pertanto, opportunamente segnalato.

L’autorità giudiziaria, sposando appieno quanto accertato dagli uomini del commissariato, ha aggravato la misura a carico dell’uomo emettendo una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Il 50enne, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione per rimanere sottoposto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligato a stare a 300 metri dalla ex compagna, se ne infischia ma si becca gli arresti domiciliari

FoggiaToday è in caricamento