Dopo più di un anno scatta l'arresto e il carcere: 51enne non la fa franca, è accusato di riciclaggio e ricettazione

Accade a Cerignola, dove la polizia ha arrestato un 51enne del posto. I fatti contestati fanno riferimento al periodo tra maggio 2018 e novembre 2019, quando lo stesso si è resto responsabile e del riciclaggio della ricettazione di un’autovettura e due furgoni e del riciclaggio di un motociclo

Immagine di repertorio

Dovrà rispondere della ricettazione di un’autovettura e due furgoni, e del riciclaggio di un motociclo l'uomo - cerignolano, di 51 anni - arrestato lo scorso 14 ottobre, dagli agenti del commissariato ofantino, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere.

I fatti contestati fanno riferimento al periodo tra maggio 2018 e novembre 2019, quando lo stesso - come emerso dalle indagini di polizia, coordinate dalla procura di Foggia - si è resto responsabile e del riciclaggio della ricettazione di un’autovettura e due furgoni e del riciclaggio di un motociclo.

Durante le attività, l'autovettura era stata controllata da personale del Reparto prevenzione crimine di Pescara, che notarono subito il telaio contraffatto. I successivi accertamenti, hanno consentito di acclarare che l’auto era stata data in prestito al conducente dal 51enne indagato. Lo stesso, inoltre, risultava aver portato in due distinti autoparchi cerignolani, sottoposti a controllo, due furgoni risultati rubati a Milano ed a Foggia qualche giorno prima.

Infine, il 51enne si è reso responsabile del reato di riciclaggio di un motociclo: a seguito di controllo, il veicolo è risultato rubato a Trani poco tempo prima, ma sullo stesso era stata apposta una targa abbinata ad un motociclo della stessa marca e modello, ma già di sua proprietà. I successivi accertamenti, hanno permesso di acclarare che era stato proprio il 51enne a dare quel motociclo a colui che lo conduceva al momento del controllo.

L'autorità giudiziaria, sposando appieno quanto accertato dagli agenti, ha quindi emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell'uomo che, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento