Caporalato, un arresto e 50 denunce. “Ma il lavoro nero non era scomparso?”

Questo il commento dei segretari Cgil e Flai dopo l’operazione ‘Sangue Verde’ che ha portato all’arresto di un uomo di Torremaggiore

Immagine di repertorio

La Cgil e la Flai di Capitanata esprimono il proprio vivo apprezzamento per l’azione di contrasto allo sfruttamento del lavoro e al caporalato compiuta dalla Guardia di Finanza di San Severo, su indagini coordinate dalla Procura di Repubblica di Foggia, che con l'operazione denominata 'Sangue Verde', ha portato a un arresto e diverse denunce per associazione a delinquere e truffa.

Affermano i segretari generali Filomena Trizio e Daniele Calamita: “Non ci stancheremo mai di denunciare le condizioni vergognose cui sono costretti i braccianti, soprattutto migranti, in questa terra. E vorremmo che alle nostre denunce si affiancassero quelle delle associazioni d’impresa e di prodotto, perché chi opera nell’illegalità e truffa lo stato è un concorrente sleale di chi vuole continuare a fare impresa rispettando le leggi. E invece avvertiamo sempre minimizzazioni, fino a dire – nel caso di un rappresentante del mondo agricolo – che il lavoro nero è scomparso perché sostituito dalla raccolta meccanizzata. Serve una grossa faccia tosta per affermare eresie del genere, e se ce n’era bisogno questa inchiesta conferma che nulla cambia invece nelle campagne del foggiano”.

Concludono Trizio e Calamita: “Chiediamo ancora una volta a tutti gli organismi ispettivi di intensificare i controlli e lavorare in maniera coordinata. Vorremmo capire che fine abbiano fatto le ipotesi di azioni interforze, previste con tanto di protocolli ufficiali formati in sede regionale alla presenza di alti rappresentanti del ministero dell’Interno. L’azione di contrasto allo sfruttamento, alla riduzione in schiavitù, rappresenta assieme una enorme emergenza sociale ma e anche economica, considerate le risorse ingenti che il caporalato sottrae all’economia del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento