rotate-mobile
Cronaca Apricena

Inchiesta Madrepietra, la maggioranza Potenza esulta: "Verso archiviazione accusa più grave, ora si chieda scusa"

La Lista Civica Uniti per Cambiare esprime "grande soddisfazione per le  notizie delle ultime ore relative alla richiesta di archiviazione della Procura della Repubblica di Foggia per l'ipotesi di reato più grave contestata al Sindaco"

Apricena. La Lista Civica Uniti per Cambiare esprime "grande soddisfazione per le  notizie delle ultime ore relative alla richiesta di archiviazione della Procura della Repubblica di Foggia per l'ipotesi di reato più grave contestata al Sindaco (la concussione, ndr) e per la quale fu arrestato e costretto ai domiciliari". L'inchiesta che portà agli arresti Antonio Potenza è quella denominata Madrepietra.
"Un sollievo enorme per tutti noi - dichiarano dalla maggioranza che sostiene l'Amministrazione Comunale di Apricena - "eravamo e siamo stracerti della correttezza del nostro Sindaco che ci invidiano ovunque. Dispiace solo per le affermazioni devastanti e la gogna mediatica di quei giorni tristi per la  nostra città. Per la speculazione politica di bassissimo livello dei nostri avversari politici che ci auguriamo possano trovare l'umiltà di chiedere scusa al Sindaco della propria città, che da anni si batte e lavora per il bene di tutti gli apricenesi. Ad Antonio e alla sua famiglia l'abbraccio più grande, e l'invito a continuare sempre più forte il lavoro per la nostra comunità insieme a tutti noi" concludono .

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Madrepietra, la maggioranza Potenza esulta: "Verso archiviazione accusa più grave, ora si chieda scusa"

FoggiaToday è in caricamento