Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Calci e pugni in ospedale, sorpreso a scassinare distributore aggredisce vigilanti in pronto soccorso: quattro feriti

La solidarietà del Dg Asl, Vito Piazzolla. I quattro, che in quel momento erano in servizio, hanno riportato contusioni e ferite. Per uno di essi, in particolare, è stato necessario un intervento di sutura al volto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri

Caos all’ospedale di Cerignola, dove la scorsa notte quattro vigilanti sono stati aggrediti al pronto soccorso. Sull’episodio, il direttore generale della Asl Foggia, Vito Piazzolla, esprime solidarietà, a nome di tutta l’Azienda Sanitaria Locale di Foggia.

Autore dell’aggressione è stato un uomo, sorpreso mentre tentava di scassinare un distributore di bevande. I quattro vigilanti, intervenuti anche a tutela degli operatori sanitari che in quel momento erano in servizio, hanno riportato contusioni e ferite.

Per uno di essi, in particolare, è stato necessario un intervento di sutura al volto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Informato dell’accaduto, Piazzolla ha contattato telefonicamente i quattro vigilanti per sincerarsi circa il loro stato di salute. “Si è trattato – spiega Piazzolla - di un nuovo atto vile e deplorevole. Siamo vicini alle guardie giurate che ogni giorno prestano la propria attività nei nostri ospedali costituendo un importante presidio a difesa degli operatori sanitari e degli utenti. Un lavoro delicato, a servizio della comunità. Auguriamo ai vigilanti aggrediti una pronta guarigione e, attraverso loro, ringraziamo, ancora una volta, quanti, operatori sanitari e guardie giurate, lavorano nelle nostre strutture, a tutela del diritto alla salute di tutti i cittadini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni in ospedale, sorpreso a scassinare distributore aggredisce vigilanti in pronto soccorso: quattro feriti

FoggiaToday è in caricamento