menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenta grandinata, paesi allagati e treni soppressi: il Gargano è in ginocchio. "Dateci una mano"

Pioggia e grandine hanno messo in ginocchio strade e camping; litoranea invasa da rifiuti e detriti. Sos del sindaco di Rodi

È emergenza sul Gargano. Una bomba d'acqua venuta giù nel pomeriggio, intorno, alle 18.45, durata all'incirca venti minuti, ha praticamente sconvolto l'area costiera. La Sp51 bis per lunghi tratti è invasa da acqua e detriti, da Capojale a Foce Varano, giungendo a San Menaio, fino a Rodi Garganico e da lì giù al porto, strade e ferrovia allagata e automobilisti in panne. Lunghe file da Torre Mileto a San Nicandro Garganico, che dalle 21 risulta chiusa al traffico.

FB_IMG_1535310164954-2

La Protezione Civile ha allertato tutte le squadre. Attive finanche le squadre fluviali dei vigili del fuoco. "Stiamo aiutando gli automobilisti rimasti bloccati, l'acqua è giunta fin negli abitacoli" fanno sapere. Al momento non si registrano feriti ma la situazione è critica. Il sindaco di Rodi Carmine D'Anelli ha esortato "tutti gli amministratori comunali, nessuno escluso, a recarsi presso la sede municipale, a dare una mano. C'è Lido del Sole allagata e tutti i camping della litoranea".

FB_IMG_1535310330056-2

La Sp 41 verso Torre Mileto non è percorribile, quindi chiusa, causa fango ed esondazione del torrente Scarafone. L'imperativo è restare in casa. I treni da e per il Gargano sono stati soppressi e sostituiti con autobus sulla tratta Apricena-Peschici. La decisione - scrive Ferrovie del Gargano - si è resa necessaria per la gran quantità di fango e detriti ammassatisi lungo i binari e ai passaggi a livello. 

FB_IMG_1535310488100-2

Ultimo aggiornamento 21.49

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento