San Severo diventa 'Città che legge'

Importante riconoscimento per l'Amministrazione Comunale, premiata dal Centro per il libro e la lettura del Mibact

Ancora un riconoscimento importante per l’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo,  che arriva dal Centro per il libro e la lettura del Mibact che ha attribuito a San Severo la qualifica di “Città che Legge”.

L’iniziativa è varata d’intesa con l’Anci, l’Associazione nazionale comuni italiani, per promuovere e valorizzare quelle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura, poiché proprio dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità. Per ottenere la qualifica di Città che legge 2018-2019 i comuni in possesso dei requisiti necessari, alla data del 18 aprile scorso, hanno dovuto fare richiesta al Cepell rispondendo all’Avviso pubblico dedicato.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri, In vitro), si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise. San Severo  è stata ammessa – tra i 43 Comuni italiani con popolazione tra i 50mila e i 100mila abitanti - in virtù dell’azione posta in essere dall’Amministrazione Comunale.

“Abbiamo ottenuto questo importantissimo riconoscimento – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino - attraverso la realizzazione di numerosi e  rilevanti  progetti culturali, incentrati sulla diffusione della lettura «come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva». Nel 2017 l'Amministrazione ha promosso il Patto locale per la lettura, stipulato lo scorso novembre 2017 dall’Ente insieme alle scuole di San Severo, che oggi compongono una rete strutturata impegnata nello sviluppo culturale del territorio attraverso la realizzazione di progetti, attività e azioni per la promozione della lettura mediante un’azione coordinata e collettiva orientata alla sua diffusione e valorizzazione come strumento di benessere individuale e sociale. Siamo davvero soddisfatti per la conferma di questo riconoscimento che garantisce alla nostra comunità l’accesso ai libri ed alla lettura” concludono il Sindaco Miglio e l’Assessore Iacovino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ottenere la qualifica di Città che Legge, l’Amministrazione Comunale si è avvalsa del contributo della responsabile della Biblioteca Minuziano dott.ssa Concetta Grimaldi e dell’Operatrice Culturale dott.ssa Rosalba Pistillo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento