Attualità

Ematologia al Riuniti, l'appello a Dattoli: "Sì al reparto universitario, ma affiancato a quello ospedaliero"

Il neonato comitato 'Tutti insieme per l'ematologia' rilancia gli appelli di Usspi e Italia Viva: "Non venga distrutto tutto quanto è stato creato a partire dal 1989, grazie al compianto dottor Monaco e al nostro stimatissimo dottor Ferrandina"

"Il bravo medico, oltre che individuare la malattia e la giusta terapia, deve mettersi in gioco con la propria umanità, dando attenzione alle fragilità non solo fisiche, anche psicologiche del malato. Empatia è una parola bellissima, che spesso, purtroppo, manca nel vocabolario dei medici, ma non è il caso del dottor Ferrandina. Ha avuto un bravo maestro, il dottor Michele Monaco, dal quale ha imparato a consolare oltre che curare, a stringere una mano per incoraggiare, ad asciugare una lacrima, quando è necessario. Sa mettersi in gioco con la sua professionalità, ma anche con un forte spirito di sacrificio a favore dei malati e della struttura in cui opera. Tutto ciò viene testimoniato da chi lo incontra ogni giorno in corsia, i pazienti e i loro familiari in primis, e poi dal personale sociosanitario che con lui collabora per una realtà di eccellenza come l'Ematologia foggiana. Sappiamo bene che la logica del cuore non è in sintonia con la logica dell'organizzazione aziendale, peculiare della realtà sanitaria italiana, ma noi Le chiediamo con il cuore aperto e sincero di non distruggere tutto quanto è stato creato a partire dal 1989, grazie al compianto dottor Monaco e al nostro stimatissimo dottor Ferrandina".

È l'appello accorato, a firma del neonato comitato 'Tutti insieme per l'ematologia', in una lettera inviata al Commissario Straordinario del Policlinico Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli. Oggetto della questione, l'ipotesi piuttosto concreta che il reparto di Ematologia venga chiuso a vantaggio del reparto di ematologia universitaria. 

Sul caso già si erano espressi il sindacato Usspi e i comitati provinciali di Italia Viva. L'Usspi, nell'accogliere favorevolmente l'attivazione di una struttura universitaria, ha evidenziato la necessità di potenziare ulteriormente la struttura complessa dell'ematologia ospedaliera: "Con l'affiancamento della struttura universitaria, si avrebbe la possibilità di completare l'offerta formativa dell'azienda ospedaliero-universitaria", ha dichiarato il vicesegretario regionale Di Fonso. 

Sulla stessa lunghezza d'onda Katia Colella e Dino Marino di Italia Viva: "Siamo certi che la convivenza cooperativa tra l'attuale Ematologia Ospedaliera e l'Ematologia Universitaria che verrà possa solo generare vantaggi. Ben venga, quindi, la sinergia tra Ricerca e Assistenza, tra Innovazione e Esperienza, tra Sperimentazione e Conoscenza dei bisogni territoriali e sociali di una provincia che annualmente si confronta con l'aumento esponenziale di patologie oncologiche soprattutto tra i giovani".

Insomma, sì alla creazione del reparto universitario, ma solo in affiancamento a quello già esistente. "Noi siamo qui a chiederle ancora un a volta di non modificare l'attuale assetto direzionale dell'Ematologia, così egregiamente diretta dal dottor Ferrandina e dalla sua equipe, con la quale tutti noi abbiamo instaurato un rapporto che va ben al di là delle mere cure mediche ma che rappresenta quel “quid” in più che la sanità di ogni territorio dovrebbe avere e su cui ci siamo espressi sopra. Noi - chiosa il comitato 'tutti insieme per l'ematologia' - abbiamo avuto la fortuna di trovarlo qui nella nostra terra. La preghiamo, dunque, di non modificare alcunché, accettando, come è giusto che sia, eventuali apporti non modificativi della realtà esistente, nella direzione di uno sdoppiamento utile ad un possibile potenziamento della struttura. Al contempo, sottolineiamo che il comitato chiede l'intervento, ognuno per la propria competenza, delle massime autorità presenti sul territorio di Capitanata e dell'intera Puglia per tutelare una realtà sanitaria d'eccellenza e le sue competenze operative, entrambi a favore di una convivenza tra Ematologia Ospedaliera e quella universitaria". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ematologia al Riuniti, l'appello a Dattoli: "Sì al reparto universitario, ma affiancato a quello ospedaliero"

FoggiaToday è in caricamento