rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Monte Sant'Angelo

Monte Sant'Angelo piange il prof. Otranto: è stato determinante per la candidatura Unesco

Sono stati determinanti i suoi studi per la candidatura Unesco. "Grande il suo impegno per la diffusione, valorizzazione e promozione del culto micaelico, di cui era il più grande conoscitore in Europa"

Anche Monte Sant'Angelo piange Giorgio Otranto, il professore di Corigliano Calabro ma barese di adozione, cittadino onorario della città di San Michele Arcangelo che per 40 anni, scrive il sindaco Pierpaolo D'Arienzo, "è stato un grande punto di riferimento per la storia e la cultura della città".

Otranto è stato "un grande uomo di cultura, uno stimato professore, e per noi, un amico della città". Sono stati determinanti i suoi studi per la candidatura Unesco. "Grande il suo impegno per la diffusione, valorizzazione e promozione del culto micaelico, di cui era il più grande conoscitore in Europa. Importante l’eredità che lascia a noi e alle generazioni future" si legge.

"È stato un onore averti al nostro fianco per la realizzazione dei più importanti progetti culturali: dall’Unesco al gemellaggio con Mont Saint-Michel, dai convegni alle pubblicazioni fino al festival Michael. Nelle prossime settimane ci attiveremo con la comunità politica e culturale per dedicargli il riconoscimento che merita. Grazie Giorgio, Monte Sant’Angelo non ti dimenticherà mai" conclude il primo cittadino di Monte Sant'Angelo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Sant'Angelo piange il prof. Otranto: è stato determinante per la candidatura Unesco

FoggiaToday è in caricamento