Trofeo Mangiacotti: big match è della Calimè, vince anche Lo Mele impianti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Glamour Café - Gli Amici di Matteo/Dolcemania Team (4 - 10)

Dopo la sosta dell'Immacolata, riprende il campionato con la sfida del venerdì, tra Glamour Café e Gli Amici di Matteo/Dolcemania Team, una gara che sulla carta sembrava molto ostica perché le due formazioni fino ad oggi hanno alternato belle gare a prestazioni opache. Comunque oggi è tutta un'altra musica, Glamour parte con il piede sull'acceleratore e in pochi minuti perfeziona la rete del vantaggio, ma i loro avversari nonostante qualche assenza oggi non ci stanno a tornare a casa senza un punticino, così dopo qualche minuto di assestamento iniziano a prendere le misure degli avversari e la gara a prendere un'altra strada, perché i ragazzi degli Amici di Matteo agguantano il pareggio e mettono la freccia del sorpasso, trovando De Padova in una serata di forma sia in bene, sia in male perché prende un' ammonizione che gli costerà una giornata di stop. I veterani della Glamour hanno fatto il possibile, però come spesso accade, il signor Mangiacotti portiere degli Amici di Matteo, era in serata ok ed ha salvato in parecchie occasioni la sua porta. Risultato finale 10 a 4 per Gli Amici di Matteo/Dolcemania Team.

Hakuna Matata - U.N.M.S. Calcio (1 - 24)

La prima sfida del sabato vede di fronte Hakuna Matata e U.N.M.S.. Hakuna reduce dalla prima vittoria cerca anche oggi di provare a fare uno sgambetto alla U.N.M.S., ma purtroppo deve fare i conti con le tantissime assenze che nella gara si faranno sentire e come, perché oggi la U.N.M.S., trova campo libero in ogni azione cercando e trovando sempre in tutti i modi la possibilità di trafiggere la porta avversaria, chi ne trova vantaggio di questo regalo di Natale è il bomber Turco che cerca di arrotondare il suo bottino fino al triplice fischio finale.

Manhattan Café - Polpaccio Team (9 - 13)

"Il lupo perde il pelo ma non il vizio", si proprio così amici e amiche, perché anche in questo campionato, come nello scorso, la Polpaccio nelle prime gare trova sempre difficoltà di esprimere il proprio gioco e portare a casa i tre punti, a volte ricorda tanto quella squadra famosa del Triplete italiano... Comunque dopo questa introduzione spero simpatica, passiamo alla gara vera e propria, perché l'inizio è stato ben diverso, i ragazzi della Manhattan sono un bellissimo gruppo e lo dimostrano gara dopo gara, cercando di portare a casa sempre i tre punti, giocando correttamente e lealmente. Infatti anche sono partiti con il piede giusto, passando subito in vantaggio e conservandolo fino alla fine del primo tempo. Secondo tempo sempre molto combattuto, ma la Polpaccio piano piano ha iniziato a trovare le giuste posizioni e anche i goal necessari per pareggiare e ribaltare il risultato a loro favore. Termina con il risultato di 13 a 9 per la simpatica Polpaccio

Lo Mele Impianti - Antica Trattoria (6 - 4)

Buongiorno, la prima gara della domenica è una gara dove può succedere di tutto in tutti i sensi, perché i dieci in campo non si risparmiano nulla dai colpi spettacolari a quelli non spettacolari, però a dir la verità queste gare non mi dispiacciono per niente, perché si vive l'agonismo puro, spiace per l'arbitro che deve cercare in tutti i modi di gestire la gara. Infatti i ragazzi non hanno per niente disatteso la mia breve introduzione, perché se le sono date dall'inizio alla fine da una parte e l'altra, difatti anche il risultato è stato sempre incerto, perché si alternavano i momenti di chi era avanti. Veri leader di questa bella battaglia sono stati Fiordelisi (Lo Mele Impianti) e De Padova G. (Antica Trattoria), che hanno rischiato in ogni secondo della gara di andare a farsi la doccia prima degli altri. Invece il ruolo di salvatore della patria della sua squadra è stato Russo M. (Lo Mele Impianti), che con il suo ingresso in campo dopo essere stato fuori per far giocare gli amici, ha messo a segno due reti fondamentali per il risultato finale. Lo Mele ritrova la vittoria e resta in vetta.

Calimé - La Dea (8 - 7)

E siamo arrivati al big-match di questa giornata, tra le due formazioni che forse secondo molti, sono quelle che fanno girare la palla e corrono un po' più delle altre. Infatti sia i campioni in carica della Dea, sia i talentuosi della Calimé quando sono in giornata sono difficili da contenere. Difatti tutti ci auguravamo che anche oggi sarebbe stato così, perché si sa a volte quando ci sono certe sfide per la vetta si pensa più al risultato che al gioco. Però personalmente devo dire che nonostante questo fattore, i ragazzi dopo i minuti iniziali di studio, hanno cominciato seriamente a mettere a lavoro i due portieri, perché sia da una parte che dall'altra, è partita sempre qualche, botta spesso velenosa e punitiva. Bene hanno fatto i due veterani Giordano (Calimé) da una parte e Cisternino (La Dea) dall'altra, che hanno dimostrato e messo a segno anche un paio di reti spettacolari e importanti per le loro squadre. Risultato sempre incerto, risolto a proprio favore dalla Calimé per aver commesso forse qualche errore in meno rispetto alla Dea, che ha avuto qualche momento di poca lucidità. Big-match che va alla Calimé che resta in vetta in compagnia della Lo Mele Impianti.

Atletico 1846 - Prefabbricati Padre Pio (7-9)

Nel Monday Night vanno in scena, l'Atletico 1846 contro la Prefabbricati Padre Pio, due formazioni con parecchie difficoltà organizzative e spesso anche molto sprecone. Gli ingredienti penso ci siano tutti per far si che anche questa possa essere una gara molto combattuta per la conquista della posta in palio. Partono bene i ragazzi della Prefabbricati che nelle ultime gare hanno dimostrato di esserci, anche se chi legge la classifica potrebbe pensare il contrario, e anche stasera la musica non cambia. Infatti i ragazzi dell'Atletico non si aspettavano una partenza del genere e ne risentono sia nel gioco che nel nervosismo, perché su qualche episodio, secondo loro, non è stata fatta la scelta giusta. Comunque di tutta questa insicurezza, ne ha saputo approfittare bene la Prefabbricati che anche grazie al proprio portiere è riuscita a portare a casa anche lei i primi tre punti del campionato. Atletico ,cosa dirvi, dovete stare calmi e tranquilli.

Credo che il gioco del calcio è e sarà sempre un grande enigma per tutti, anche per le menti più importanti, perché non ci dà mai la possibilità di dare un risultato già per scontato perché, ci sarà sempre la sorpresa ad ogni sfida, noi infatti ne siamo consapevoli e poi quest'anno ancora di più, perché abbiamo visto 42 gare fino ad oggi ed ognuna con una storia diversa, senza mai dar peso alla classifica di ognuno, i ragazzi hanno sempre dimostrato di poter aver la meglio sugli amici avversari. Infine volevo a nome degli amici dello staff augurare un grande in bocca al lupo ai signori Pasqua Francesco e Gemma Giovanni, per la loro nuova avventura appena iniziata, ultima cosa vi auguriamo una buona settimana e ci vediamo venerdì.

Mikanto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento