USSI Puglia: “Casillo accusa e caccia i giornalisti dalla sala stampa”

Dura presa di posizione dell’USSI Puglia nei confronti dell’U.S. Foggia e del patron Pasquale Casillo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"La sezione regionale pugliese dell’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) intende stigmatizzare e condannare l’atteggiamento inopportuno e aggressivo della dirigenza dell’U.S.Foggia ed in special modo del sig. Pasquale Casillo, il quale nel pomeriggio di oggi si è reso protagonista di un increscioso episodio verificatosi nella sala stampa dello stadio Zaccheria.

Il patron rossonero, con fare minaccioso ed a tratti verbalmente violento, ha prima accusato la stampa di aver fomentato le frange violente della tifoseria e poi ha cacciato in malo modo i giornalisti presenti, interrompendo la consueta conferenza stampa del martedì, tenuta dall’allenatore Paolo Stringara.

I giornalisti sportivi chiedono che venga ricambiata la professionalità ed il rispetto che fino ad oggi hanno garantito alla dirigenza rossonera. Ci si auspica che venga ristabilito il giusto clima di collaborazione nel rispetto dei ruoli. La stampa sportiva ha sempre dimostrato di svolgere il proprio ruolo con equilibrio e professionalità e non merita attacchi di questo genere.
Nel mondo del calcio si vivono spesso momenti di tensione e gli addetti ai lavori devono avere le capacità professionali e caratteriali per saperli gestire.

Al fine di ristabilire una proficua e serena collaborazione tra le parti, l’USSI auspica che l’U.S.Foggia  trovi il modo di fare pubblica ammenda e manifestare le proprie scuse per il comportamento della propria dirigenza, così da lasciarsi alle spalle l’increscioso episodio."

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento