400 appartamenti 'verificati' a Foggia, oltre 2500 iscritti: cresce cercoalloggio.com, il portale 'Casa' per gli studenti universitari

Da Lecce a Milano, passando per la Toscana, la cooperativa Apulia Student Service esporta il modello in altre città universitarie e diventa punto di riferimento per studenti, proprietari ed enti pubblici

Come ogni anno accademico, settembre è quel mese in cui chi cerca una casa o una stanza nelle principali città universitarie è costretto ad armarsi di pazienza e sperare di trovare nel miglior tempo possibile quella migliore al prezzo più conveniente. Si tratta spesso di una vera e proprio impresa, da Nord a Sud d’Italia. Se non fosse che in Puglia, da ormai quattro anni, l’A.Di.S.U. - l’ente regionale che si occupa del Diritto allo Studio - sostenga cercoalloggio.com, il servizio di “Sportello Casa” - digitale e fisico - pensato e realizzato dalla cooperativa Apulia Student Service a supporto di tutti gli studenti e studentesse che frequentano le università pugliesi. Una realtà nata a Lecce come start-up da ex studenti universitari che con il tempo si è fatta largo in città - e poi in tutta la Puglia - come nuovo punto di riferimento per studenti e proprietari stanchi di perdere tempo dietro piattaforme non verificate.

 “Chi sceglie cercoalloggio.com, sceglie garanzie” - afferma Carlo Monticelli, presidente della Cooperativa. “Sono quattro anni che ormai chi cerca casa e proprietari che inseriscono il proprio annuncio sul nostro sito, ritornano l’anno successivo contenti delle chiamate ricevute e della rapidità con cui hanno trovato nuovi inquilini. Lavoriamo quotidianamente per garantire un servizio fondamentale nella crescita delle città universitarie in sinergia con l’A.Di.S.U. Puglia e le università pugliesi”.

Cercoalloggio.com oggi è il primo portale per l’affitto a studenti e giovani fuorisede che dal 2015 - e in via sperimentale dal 2014 - ha costituito nelle città di Bari, Lecce e Foggia una banca dati di case verificate sempre aggiornata e consultabile da tutti gli utenti iscritti.

Nella città di Foggia sono stati verificati oltre 400 appartamenti con una o più camere da letto, altrettanti proprietari sono stati assistiti nella ricerca dell’inquilino ed informati sulle regole per la redazione di contratti regolari. Oltre 2.500 inquilini sono iscritti alla piattaforma ed il numero cresce quotidianamente, infatti, il servizio è molto attivi sui social network per rispondere alle richieste degli studenti e per pubblicizzare le case in affitto, operando come un vero e proprio sportello digitale.

Infine, lo staff di Cerco Alloggio si occupa di supportare gli studenti provenienti dall’estero che scelgono di studiare per un semestre o un anno presso le università pugliesi, il cui numero è in continua crescita negli ultimi anni, grazie anche alla stretta collaborazione con gli uffici per le Relazioni Internazionali.

Il servizio ha convinto altri enti per il diritto allo Studio ed altre università, oltre alle città pugliesi, è attivo: dal 2017 nella città di Torino in accordo con E.Di.S.U. Piemonte, Politecnico ed Università di Torino, dal Febbraio 2019 nella città di Milano in convenzione con Politecnico di Milano e Fondazione Cariplo, e dallo scorso Agosto nelle città di Firenze, Pisa e Siena come gestore del servizio di “Sportello Casa” dell’Agenzia per il Diritto allo Studio della Regione Toscana. Un bel successo per un servizio nato in Puglia, che cresce e conquista nuove città universitarie in giro per l’Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento