Covid, è emergenza posti letto in Puglia. Montanaro scrive alle Asl: entro fine mese ne servono 2900 per i positivi

Parte da oggi la riorganizzazione del sistema ospedaliero regionale secondo due scenari precisi e descritti. La lettera del dipartimento Salute alle Asl pugliesi

In una nota inviata alle Asl pugliesi, il capo del dipartimento politiche della salute della Regione Puglia, Vito Montanaro, fa sapere che entro il 30 novembre prossimo tutti gli ospedali dovranno avere 2900 posti letto da dedicare esclusivamente ai pazienti positivi al Coronavirus

Parte da oggi la riorganizzazione del sistema ospedaliero regionale secondo due scenari precisi e descritti: entro il 6 novembre si dovrà raggiungere un totale di 1100 posti, di cui 169 per la provinia di Foggia, 107 per la Bat e Brindisi, 343 per la provincia di Bari, 157 per Taranto e 217 per Lecce.

Entro il 30 novembre 446 in Capitanata, 281 nella sesta provincia Barletta-Andria-Trani, 904 in provincia di Bari, 281 nel Brindisino, 414 nel Tarantino e 572 in Salento.

Nella nota Montanaro ribadisce lo stopo a "tutti i nuovi ricoveri degli ospedali che le Asl intendono individuare quali strutture deputate al trattamento dei pazienti Covid, riprogrammando le attività sanitarie sugli altri ospedali no Covdi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento