Unico in Puglia e tra i pochi in Italia, gran riconoscimento per il centro per l'epilessia dei Riuniti: è di "assetto avanzato":

Livello di massima operatività per il centro di studio e cura degli Ospedali Riunti di Foggia. L’epilessia è un malattia neurologica che coinvolge mezzo milione di persone in Italia, di cui almeno 25.000 in Puglia

Nel corso dell’ultimo Congresso Nazionale della Lega Italiana contro l’Epilessia (LICE), società scientifica che riunisce i medici di branca neurologica che si occupano di epilessia, tenutosi a Roma dal 4 al 6 giugno, il Centro per lo Studio e la Cura dell’Epilessia della Struttura Complessa di Neurologia Universitaria degli “Ospedali Riuniti" di Foggia ha ottenuto per il triennio 2019-2021 il riconoscimento di centro “ad assetto avanzato”, corrispondente al livello di massima operatività.

Il riconoscimento viene conferito ai centri specializzati per l’epilessia dotati di una equipe multidisciplinare, di una piena attività scientifica e diagnostica/terapeutica e di una strumentazione di alto livello tecnologico in grado di effettuare monitoraggi video-EEG prolungati, inclusa la selezione pre-chirurgica dei pazienti con epilessia farmacoresistente.

L’epilessia è un malattia neurologica che coinvolge mezzo milione di persone in Italia, di cui almeno 25.000 in Puglia. Avvolta per secoli da un alone di mistero e circondata da pregiudizio e scarsa conoscenza, l’epilessia registra un picco di incidenza nell’età evolutiva e negli anziani e raggruppa molteplici sindromi, alcune rare e purtroppo progressive. Su base prognostica l’epilessia viene controllata dai farmaci o guarisce addirittura spontaneamente in circa il 60-70% dei casi, mentre il restante 30-40% risulta essere resistente ai farmaci sia nell’adulto che nel bambino. In quest’ultimo gruppo di pazienti, una terapia chirurgica, attraverso una adeguata selezione diagnostica anatomo-elettro-clinica, spesso può essere curativa.

Il Centro per lo Studio e la Cura dell’Epilessia del Policlinico di Foggia è uno dei pochi “centri avanzati” riconosciuti in Italia ed è l’unico in Puglia. Dall’aprile del 2018 il Centro è accreditato nella Rete Regionale delle Malattie Rare della Puglia per le Epilessie Rare e attualmente segue 1300 pazienti provenienti dalla Puglia e dalle regioni limitrofe. Inserito nella Struttura Complessa di Neurologia Universitaria, Direttore il Prof. Carlo Avolio, del Dipartimento di Neuroscienze, Direttore il Dott. Ciro Mundi, il Centro per lo Studio e la Cura dell’Epilessia ha nella sua équipe neurologi, neurologi in formazione, tecnici di neuro fisiopatologia, infermieri e una psicologa.

 “Il riconoscimento di centro ad assetto avanzato ci inorgoglisce e premia gli sforzi assistenziali e organizzativi svolti in questi anni”- ha dichiarato il Responsabile del centro Dr. Giuseppe d’Orsi.

“L’importante riconoscimento non rappresenta un punto di arrivo, ma una ulteriore spinta a rafforzare il centro per lo studio e la cura dell’epilessia per offrire il massimo supporto con umanità e professionalità ai pazienti e alle loro famiglie”- ha concluso il Direttore Generale del Policlinico di Foggia, Dott. Vitangelo Dattoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Maxi rissa a Foggia, paura e sangue in via Bagnante: il bilancio è di sette arresti e due persone in ospedale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento