Anche Tatarella dice "no" al governo Mongelli

Gli errori di strategia e di tattica del centrodestra e di Raffaele Fitto hanno impedito che al centrosinistra del capoluogo venisse presentato il conto, dando vita ad un esperimento che, al di là delle buone intenzioni e della buonafede dei singoli, è oggi miseramente naufragato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Parteciperò con convinzione ed entusiasmo, come coordinatore provinciale di Futuro e Libertà, alla manifestazione di protesta organizzata dai consiglieri comunali di minoranza contro la Giunta Mongelli.

Non è solo questione di cortesia, anche se riteniamo apprezzabile il garbo usatoci dall’amico Franco Landella, che ha voluto invitarci personalmente. Saremo lì perché, malgrado il forte dissenso che ci divide dalle condotte e dalle scelte (più precisamente dalle non-scelte) del Popolo delle Libertà a livello nazionale, regionale e locale, non possiamo e non vogliamo restare indifferenti al dramma di una città dove le amministrazioni di centrosinistra hanno dato il peggio di sé.

Gli errori di strategia e di tattica del centrodestra e di Raffaele Fitto hanno impedito che al centrosinistra del capoluogo venisse presentato il conto, dando vita ad un esperimento che, al di là delle buone intenzioni e della buonafede dei singoli, è oggi miseramente naufragato. Ora bisogna evitare che una maggioranza esclusivamente numerica trascini ancora più a fondo nel pantano questa città che merita di meglio. Saremo lì, con la nostra soggettività politica, a fare quello che riteniamo sia il nostro dovere nei confronti dei cittadini".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento