Apricena: maggioranza orgogliosa del sindaco Antonio Potenza

I consiglieri di maggioranza respingono le accuse del Pd

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

I consiglieri di maggioranza scendono in campo compatti per schierarsi al fianco del sindaco Antonio Potenza, bersaglio di accuse e attacchi personali da parte del Pd per la carica di consigliere provinciale. «I fatti vanno detti con chiarezza e completezza – ribattono – per rispetto nei confronti degli apricenesi in generale e delle migliaia di cittadini che hanno sempre espresso il proprio gradimento verso la persona del sindaco Potenza».

I rappresentanti della maggioranza ritengono che «Il Pd è abituato da sempre a calunniare e calpestare la dignità delle persone, da sempre ha occupato posti di potere per dedicarsi al bene pubblico, senza mai riuscirci».

«In poche settimane di amministrazione – fanno notare – abbiamo già dimostrato che quando prendiamo un impegno, ci dedichiamo anima e corpo fino a portarlo a termine e, forse, tutto questo sta dando fastidio a qualcuno».

Nello specifico, rispetto alle accuse verso Potenza, i consiglieri che lo appoggiano evidenziano che «l’attuale sindaco di Apricena, in qualità di consigliere provinciale, i questi quattro anni ha consumato due autovetture di sua proprietà, per aver percorso oltre trecentomila chilometri nell’interesse dell’ente provinciale mentre altri consiglieri provinciali di Apricena si facevano accompagnare, anche quattro volte al giorno, dalle auto blu della Provincia».

«Ci chiediamo – proseguono – quale sia stato il risparmio vero per la Provincia? Quello di Potenza che, a fronte di rimborsi chilometrici, ha consumato due auto o quello dell’ex vicepresidente che si faceva prendere e accompagnare?».

Potenza continua a frequentare gli ambienti dell’amministrazione provinciale «per affrontare e portare a risoluzione i problemi di Apricena, anche quelli ereditati dalle precedenti amministrazioni comunali».

«In questa situazione – sostengono – siamo orgogliosi delle continue attestazioni di stima e solidarietà che quotidianamente il Sindaco riceve dai cittadini per i continui attacchi verso una persona onesta e perbene; dopo aver distrutto un paese in vent’anni, vedendo quello che abbiamo già fatto, si stanno rendendo conto di cosa avrebbero dovuto fare loro per il bene collettivo e, per tutta risposta, anziché fare opposizione politica, si dedicano ad attacchi personali e demagoghi verso chi ha sempre dato dimostrazione di capacità e correttezza».

«Al Pd proponiamo di cambiare bersaglio – concludono – e, se veramente tiene ad Apricena, si rimbocchi le maniche e faccia proposte serie, per risolvere gli innumerevoli problemi che ci sono, solo così finalmente inizierebbero a lavorare».

Lo stesso Potenza chiude la questione annunciando «di essersi già dimesso dalla carica di presidente della commissione Lavori Pubblici e che, a breve, si dimetterà anche da quella di consigliere, visto il grande lavoro che c’è da fare sul Comune di Apricena dove, nell’interesse della collettività, è presente a tempo pieno».

 

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento