I Lions Club di San Severo rilancia il progetto Martina: la lotta ai tumori si vince con la cultura

Grazie ad una delegazione del Lions Club di San Severo composta dal dott. Fabrizio Fabrizi e l'avv. Matteo Lamedica sono ripresi quest'anno le conferenze del progetto Martina, che hanno visto un ciclo di incontri nelle scuole di San Severo e Torremaggiore

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il Lions Club di San Severo ha riproposto quest'anno sul territorio il Progetto nazionale Martina, dedicato alla promozione della salute ed alla prevenzione nelle scuole: infatti l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha ricordato che non fumare, non bere alcol, seguire un'alimentazione corretta,fare esercizio fisico, prevenire le infezioni che possono dare origine a un tumore sono le mosse vincenti per dare scacco matto al cancro. Il Progetto Martina offre queste informazioni ai giovani tentando di colmare questo gap informativo. In attesa della ripresa del nuovo anno scolastico, e quindi di nuovi incontri di sensibilizzazione, riportiamo l'esperienza di questo anno appena conclusosi.

Grazie ad una delegazione del Lions Club di San Severo composta dal dott. Fabrizio Fabrizi e l'avv. Matteo Lamedica sono ripresi quest'anno le conferenze del progetto Martina, che hanno visto un ciclo di incontri nelle scuole di San Severo e Torremaggiore. Gli incontri, tenuti dalla dott.ssa Carla Scarano, medico della Medicina Interna degli OO. RR. Di Foggia, attraverso un un linguaggio chiaro e comprensibile, ha informato i giovani sulle modalità di lotta ai tumori, sulla possibilità di evitarne alcuni, sulla opportunità della diagnosi tempestiva, sulla necessità di impegnarsi in prima persona. Grande attenzione è stata posta anche nel sottolineare l'importanza di avere stili di vita corretti, quindi una alimentazione equilibrata, riducendo comportamenti dannosi ed evitando il ricorso all'alcol, fumo e droghe.

Altro obiettivo è quello di dare tranquillità ai ragazzi, informandoli su come affrontare una malattia, il sapere che ci si può difendere e che si può vincere, tornando alla quotidianità della vita. La tranquillità che deriva dalla conoscenza coinvolge tutti e permette di vivere con maggiore serenità. Questo è l'insegnamento di Martina, da cui il nome del progetto, una ragazza che affrontando un tumore alla mammella ha lasciato a tutti noi una eredità morale, ovvero l'invito ad informare tutti i giovani ad avere maggiore cura della propria salute.

Al termine degli incontri sono stati distribuiti, così come previsto dal progetto, dei questionari informativi di restituzione e comprensione. "Da sottolineare", riferisce la dott.ssa Scarano, "l'interesse mostrato dagli studenti e studentesse e la disponibilità dei dirigenti scolastici prof. Giancarlo Lamedica (Istituto Liceo-ITC_ IPSC Fiani -Leccisotti), prof. Vincenzo Campagna (ITISS Minuziano-Di Sangro) e prof.ssa Filomena Mezzanotte (ITC-ITES Fraccacreta) a cui vanno i nostri ringraziamenti con l'auspicio che questo precorso di informazione e sensibilizzazione continui nei prossimi anni."

"Anche perchè", continua Carla Scarano "l'associazione LIONS, prossima ormai a compiere un secolo (fu fondata nel 1917 da Melvin Jones negli USA) nasce per offrire collaborazione non ai propri soci, ma alla comunità."

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento