Un pezzo di Monti Dauni tra i Comuni Fioriti d'Italia: Orsara di Puglia riceve il marchio nazionale

Unico comune pugliese a fregiarsi del nuovo Marchio Nazionale che promuove i centri storici. Il ‘paese dell’Orsa” premiato a Torino il 10 novembre nel primo Meeting Nazionale della rete. Doppio riconoscimento: l’orto di Peppe Zullo premiato come il più virtuoso d’Italia

Ora è ufficiale: Orsara, unico paese della Puglia, è tra i 47 Comuni Fioriti d’Italia, riconoscimento assegnato domenica 10 novembre 2019 a Pomaretto (Torino) e consegnato nelle mani del sindaco Tommaso Lecce e dell’assessore al Turismo Michela Del Priore. A Orsara di Puglia, inoltre, è stato riconosciuto anche il primo premio per l’Orto virtuoso migliore d’Italia, quello che domina la tenuta Villa Jamele di Peppe Zullo. “Entriamo a far parte di una rete nazionale che promuove i borghi per le politiche ambientali e di valorizzazione del florovivaismo e della biodiversità legate all’accoglienza, al decoro e all’arredo urbano, all’educazione e alla formazione ludico-didattica dei più piccoli”, ha spiegato il sindaco Tommaso Lecce.

“E’ al contempo un grande onore e una grande soddisfazione”, ha aggiunto l’assessore Michela Del Priore. Nelle scorse settimane, la giuria di Comuni Fioriti e Asproflor (Associazione Produttori Florovivaisti) ha visitato Orsara di Puglia, si è inoltrata tra vie, vicoli e piazze del paese, ha ammirato l’orto “dei sapori perduti” di Peppe Zullo e, nei giorni che sono seguiti alla visita, ha fatto le proprie valutazioni riguardo alla candidatura presentata dal Comune di Orsara per ottenere il marchio ed entrare nella rete nazionale. Assieme a Orsara, tra i primi 47 Comuni Fioriti d’Italia, ci sono località come Cernobbio, Cervia, Lignano Sabbiadoro, Spello e Trieste. E’ stata la Commissione Nazionale, composta da professionisti selezionati tra i principali esponenti del settore florovivaistico, a certificare l’assegnazione del marchio a Orsara di Puglia. "Si tratta di un riconoscimento all’impegno e alla sensibilità delle Amministrazioni partecipanti. Siamo davvero entusiasti del riscontro e dell’adesione di questo primo anno - ha commentato Renzo Marconi, presidente Asproflor-Comuni Fioriti.

“La nascita del nuovo Marchio Nazionale di Qualità vuole proprio essere uno strumento per tutti i Comuni, piccoli e grandi, per utilizzare il verde pubblico e le fioriture come strumento di sviluppo per tutto il territorio.” Il Meeting Nazionale di Pomaretto si è concluso, inoltre, con un grande momento simbolico, la posa della prima pianta nell’ambito del progetto “PiantiAmo”, promosso da Asproflor in adesione all’appello di “Laudato Sì”, che ha l’obiettivo di piantare 60 milioni di alberi in Italia, uno per ogni cittadino.

Il Marchio Nazionale “Comuni Fioriti”, si aggiunge alle precedenti certificazioni ottenute da Orsara di Puglia e confermate ogni biennio da molto tempo: il paese dell’Orsa, infatti, è anche Bandiera Arancione del Touring Club, Città Slow e Comune Amico del Turismo Itinerante, oltre a essere parte della Rete Italiana di Cultura Popolare.

“E’ stato fatto un grande lavoro di squadra con tutta la Comunità”, ha aggiunto Tommaso Lecce. “Per questo motivo voglio ringraziare, oltre a tutta la squadra di assessori e consiglieri comunali, anche il settore tecnico-dirigenziale e il personale del Comune. Un ringraziamento va a Peppe Zullo che ha accettato la nostra candidatura del suo orto e ai cittadini orsaresi, ormai da anni impegnati a contribuire in modo esemplare a curarsi del centro storico anche attraverso i balconi fioriti e la cura dell’arredo urbano”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento