menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Gaudiano

Luca Gaudiano

Gaudiano a un passo dall'Ariston: Foggia pronta a spingerlo tra le nuove proposte di Sanremo con il televoto

In finale, giovedì 17 dicembre, dieci artisti che hanno passato le selezioni di AmaSanremo, superata dal cantautore foggiano con il brano "Polvere da sparo"

"Avrò bisogno di tutto il vostro amore", aveva detto solo una settimana fa Gaudiano dagli studi di Rai Radio 2. E il grande giorno è alle porte, perché non è ancora finita e manca solo l'ultimo miglio per Sanremo. Giovedì 17 dicembre, dal Teatro del Casinò, alle 21.30 su Rai1, Radio2 e RaiPlay andrà in onda la finale di Sanremo Giovani che rappresenta anche una anteprima del 71° Festival della Canzone Italiana.

Sei delle otto Nuove Proposte saranno selezionate tra i dieci finalisti di AmaSanremo: assieme al foggiano Gaudiano, se la giocheranno Avincola, Folcast, Hu, I Desideri, Le Larve, M.e.r.l.o.t., Davide Shorty, WrongOnYou e Greta Zuccoli. Hanno superato le audizioni e poi le semifinali in cinque puntate. Erano state presentate ben 961 domande di partecipazione.

La giuria è composta da Luca Barbarossa, Beatrice Venezi, Morgan e Piero Pelù. Sarà fondamentale anche il Televoto e Gaudiano avrà bisogno di tutto il sostegno dei suoi conterranei, chiamati a votare da casa per portare Foggia al Festival di Sanremo. A determinare il giudizio concorrerà anche il voto della Commissione Musicale, capitanata dal direttore artistico Amadeus, che selezionerà altri due artisti tra i vincitori di Area Sanremo. Nel corso della serata saranno presentati anche i Big in gara al Festival e i titoli delle canzoni.

Gaudiano è stato selezionato tra i finalisti con il brano "Polvere da sparo", singolo disponibile da più di un mese sulle principali piattaforme digitali e trasmesso dalle radio italiane. Ha emozionato Foggia, incollata allo schermo, e l'Italia con una canzone pop, dal ritmo incalzante e coinvolgente, che descrive la parabola della sofferenza per la perdita di una persona amata. Ha trasposto in musica, rendendola universale, la dolorosa morte del padre e l'impotenza di fronte alla malattia.  "Tuo padre - gli hanno già detto - sarà molto orgoglioso di te".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento