Giovedì, 28 Ottobre 2021
Eventi San Giovanni Rotondo

L’Agricoltour chiude a San Giovanni Rotondo: “A sostegno del più grande lavoro sulla terra”

Un vero e proprio viaggio itinerante promosso da Basf, società leader di settore; un'occasione unica che ha permesso ai diretti interessati di scoprire le attuali e future proposte tecniche per l'Orticoltura di qualità

Si è concluso oggi, a San Giovanni Rotondo, l’Agricoltour, un vero e proprio viaggio itinerante alla scoperta del più grande lavoro sulla Terra: l’agricoltore. Un’occasione unica che ha permesso agli operatori del settore di scoprire le attuali e future proposte tecniche per l’Orticoltura di qualità.

Promosso da Basf, the Chemical Company, in tutte le tappe dell‘Agricoltour un camper personalizzato ha attraversato l’Italia fermandosi tra aziende agricole selezionate, fiere di settore ed eventi locali dove sono state organizzate piattaforme dimostrative in cui emergono gli aspetti più tecnici del brand. In ogni tappa, il giornalista e presentatore Franco Bobbiese, ha raccolto foto, storie e videointerviste dei protagonisti del mondo agricolo. Ogni contributo confluisce sul sito dedicato www.ilpiugrandelavorosullaterra.it dove è possibile trovare anche notizie e curiosità sempre inerenti il mondo dell’agricoltura.

La tappa finale si è tenuta oggi, presso la Tenuta Antica Posta S.S. 89 - km 185 - San Giovanni Rotondo. Subito dopo, Agricoltour ha visitato le piattaforme BASF dell’azienda agricola Grotta Giuseppe – Tavernola. I partecipanti hanno potuto conoscere le attuali e future proposte tecniche per l’Orticoltura di qualità e partecipare alle prove in campo riguardanti meloni e pomodori da industria. Innovazioni atte a migliorare la qualità del prodotto, la resa e il lavoro di tutti gli operatori.

FOTO | Agricoltour, la tappa foggiana

Da oltre 150 anni, Basf collabora con la filiera agroalimentare mettendo a disposizione soluzioni intelligenti che nascono dall’ascolto attivo delle esigenze di chi produce. La popolazione mondiale, infatti, è in continuo aumento e, con essa, cresce anche il fabbisogno alimentare del pianeta. Nel 2050, infatti, saranno circa 9 i miliardi di persone che richiederanno cibo in quantità e qualità adeguate. Ma, disporremo di abbastanza spazio per coltivare tutti questi semi? La risposta a questa esigenza è nella terra e nelle mani di chi da sempre la cura, la coltiva e raccoglie i suoi frutti: gli agricoltori.

La società leader mette a disposizione i frutti della propria innovazione alle aziende agricole italiane attraverso agrofarmaci che consentano di avere campi coltivati più sani e redditizi nel rispetto delle persone, della loro salute e dell’ambiente. BASF, infatti, lavora con gli Agricoltori proponendo soluzioni sostenibili che supportino il miglioramento qualitativo e quantitativo dei raccolti. Per riuscire a produrre di più, con meno. Una sfida da vincere per assicurare a tutti una nutrizione adeguata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Agricoltour chiude a San Giovanni Rotondo: “A sostegno del più grande lavoro sulla terra”

FoggiaToday è in caricamento