Seconda stazione ferroviaria, la politica è in campagna elettorale: appello al sindaco Landella, pronto un sit in

La denuncia, l'ennesima, arriva dal presidente del Comitato "Un baffo ferroviario per Foggia". A un mese dall'incontro al Comune di Foggia, nessun consiglio è stato indetto per approvare la variante Prg su area Pums

Un accorato, ultimo richiamo a tutte le forze politiche della città affinchè s’impegnino a determinare, in tempi brevi, la convocazione del consiglio comunale con all’ordine del giorno l’Approvazione variante di PRG su area Pums, per consentire finalmente la costruzione della 2^ stazione ferroviaria. L’appello arriva dal Comitato “Un baffo per Foggia”.

Trenta giorni sono già passati dalla Conferenza di presentazione del progetto preliminare che l’Ing. Napoli ha illustrato al sindaco Landella il 20 dicembre 2018 sull’area individuata dal Pums (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile del Comune di Foggia approvato in Consiglio Comunale il 4 settembre 2018) e né il Sindaco Landella, né il Presidente Consiglio Comunale Miranda (che nel convegno Italia Nostra del 7 marzo 2017, affermarono che i treni no-stop non avrebbero mai bypassato la stazione centrale di Foggia, perchè loro stessi avrebbero costituito ostacolo umano sui binari del baffo), hanno provveduto a convocare il Consiglio Comunale per deliberare la variante di PRG dell’area, individuata dal PUMS, sulla quale costruire la 2^ stazione" così il presidente, Luigi Augelli.

"L’ing. Napoli, il 15 gennaio 2019, è stato sollecitato dal sottoscritto con una e-mail alla quale ha risposto nel seguente modo: “Una volta sviluppato il progetto definitivo si procederà con la presentazione dello stesso nell’ambito di apposita Conferenza di Servizi, fra Enti e Amministrazioni Territoriali tutti per l’approvazione definitiva”.

Praticamente si è in attesa della comunicazione di approvazione, da parte del Consiglio Comunale di Foggia, della variante PRG dell’area PUMS su cui costruire la 2^ stazione ferroviaria, per poter procedere a sviluppare il progetto definitivo della seconda stazione.

"Si dirà che siamo in piena campagna elettorale per la elezione del Sindaco di Foggia e tra primarie si e primarie no, a chi vuoi che interessi la convocazione del Consiglio Comunale in questi mesi" lamenta Augelli. "Come Comitato ci rivolgiamo anche ai consiglieri comunali Cataneo, Mainiero, Sciagura e Clemente, i quali hanno da sempre espresso parere favorevole per la costruzione della 2^ stazione, di farsi promotori per la raccolta di firme di consiglieri comunali per giungere alla convocazione di un consiglio comunale monotematico".

"Vorrei essere felicemente smentito, ma sono convinto che non ci sarà alcuna convocazione del consiglio comunale fino alle elezioni comunali di maggio 2019, per cui il Comitato indirà un’Assemblea Popolare, in prossimità di tali elezioni comunali, per informare i cittadini di Foggia sulla responsabilità di chi avrà fatto perdere sia i 20milioni di euro di finanziamento, già acquisiti e necessari a costruire la seconda stazione e sia della perdita totale del diritto alla mobilità ferroviaria da e per Roma con i treni no-stop attuali frecce argento e future frecce rosse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

Torna su
FoggiaToday è in caricamento