Rischio idraulico, oltre 18 milioni di euro per il Gargano: quattro i progetti finanziati

4,8 milioni per il Canale Calena di Peschici e 3,7 per il canale ‘La Teglia’ di Vieste. Cinque milioni per il torrente Calenella di Vico del Gargano e 4,9 milioni per il territorio urbano di San Giovanni Rotondo

Il giorno dopo l'alluvione del 2014

80 milioni di euro per diciannove interventi strutturali di prevenzione e mitigazione del rischio idraulico e di difesa del suolo contro il dissesto idrogeologico. Il programma è stato approvato in Giunta su proposta dell’assessore Giovanni Giannini. Gli interventi sono finanziati con le risorse vincolate del POR Puglia 2014-2020, Asse V – Azione 5.1 “Adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi”.

Con precedente Deliberazione di Giunta Regionale del 19 aprile 2016 era stato già approvato un primo programma regionale di interventi cantierabili in materia di difesa del suolo, finanziati con le risorse vincolate del POR Puglia 2014-2020. Con quel programma era stati già ammessi a finanziamento 68 interventi per oltre 112 milioni di euro complessivi per interventi strutturali di prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico, privilegiando il criterio della cantierabilità. Attualmente sono state impegnate risorse comunitarie del POR Puglia 2014-2020 per interventi contro il dissesto idrogeologico per un totale di oltre 190 milioni di euro.

ALLUVIONE, 18 MILIONI PER I COMUNI DEL GARGANO

4,8 milioni di euro serviranno per mettere in sicurezza La Piana di Peschici dalle inondazione: gli interventi riguarderanno il Canale Calena. 3 milioni 676mila euro per i lavori di sistemazione idraulica del canale ‘La Teglia’ di Vieste. 4,9 milioni di euro a San Giovanni Rotondo per opere di mitigazione del rischio idraulico del territorio urbano. Infine, cinque milioni per mettere in sicurezza il torrente Calenella in agro di Vico del Gargano.

ECCO L'ALLUVIONE CHE HA COLPITO IL GARGANO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento