menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salute e qualità della vita: con 'Passi d'argento' la Regione e l'Università sorvegliano gli anziani foggiani

Saranno disponibili stime aggiornate del profilo di salute della popolazione anziana, calcolate sulla base dei dati raccolti nei due anni precedenti

La Giunta regionale ha approvato il Protocollo operativo “La qualità della vita vista dalle persone con 65 o più anni. Sistema di Sorveglianza PASSI d’Argento” il progetto del Ministero della Salute coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità.

Attraverso indagini ripetute sullo stato di salute e sulla qualità della vita della popolazione ultra 64enne, il progetto intende sperimentare un sistema di sorveglianza della popolazione anziana, attivo su tutto il territorio nazionale ma centrato sulle esigenze delle realtà regionali.

Da quest’anno, il Coordinamento nazionale PASSI d’Argento ha proposto di continuare la rilevazione senza interruzioni. La trasformazione da una sorveglianza periodica a una sorveglianza continua garantirà che ogni anno, in 12 mesi, vengano raccolte un numero di interviste pari alla metà di quelle necessarie per un campione rappresentativo su base biennale. In tal modo, ogni anno, saranno disponibili stime aggiornate del profilo di salute della popolazione anziana, calcolate sulla base dei dati raccolti nei due anni precedenti (ad esempio, nel marzo/aprile 2019 si potranno ottenere stime solide riferite al biennio 2017-2018).

La Giunta ha anche approvato il protocollo d’Intesa tra Regione Puglia e Università degli studi di Foggia per la realizzazione della Sorveglianza Passi d’Argento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento