Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

Un protocollo d’intesa per contrastare gli abusivi del settore “Parrucchieri ed estetiste”

Per chi opera in questo settore senza autorizzazione rischia sanzioni che vanno da 250 a 1032 euro

Un protocollo d’intesa per contrastare un fenomeno che, a causa della concorrenza sleale, rischia di espellere dal mercato le imprese qualificate del settore delle acconciature. Questa mattina a Palazzo di Città di Foggia è stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra Confederazione Nazionale dell’Artigianato ed il comune di Foggia, assessorato alla Sicurezza e comando della Polizia Municipale, per istituire un tavolo di lavoro per verificare le attività di accertamento e programmare ulteriori iniziative per mitigare il fenomeno dell’abusivismo nel settore dei parrucchieri ed estetiste.

La CNA effettuerà una campagna di sensibilizzazione istituendo anche uno punto di raccolta, presso la propria sede, di segnalazioni di illegalità che trasmetterà alla Polizia Municipale. Alla firma della convenzione era presente Gianni Mongelli, il presidente provinciale CNA, Antonio Trombetta, il presidente CNA Benessere Foggia, Sabatino Strignani e il portavoce del comitato spontaneo parrucchieri della Capitanata Michele Di Stefano, l’assessore alla Sicurezza del comune di Foggia Franco Arcuri e il comandante della Polizia Municipale Romeo Delle Noci.

“Si danneggia la collettività con l’evasione fiscale, con il protocollo d’intesa che abbiamo sottoscritto cercheremo di dare un segnale” ha commentato l’assessore Arcuri. Per chi opera in questo settore senza autorizzazione rischia sanzioni che vanno da 250 a 1032euro. “E’ un aspetto di legalità su cui vogliamo lavorare, per questo dobbiamo rafforzare i controlli e sostenere le intese con le categorie interessate” ha sottolineato il sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un protocollo d’intesa per contrastare gli abusivi del settore “Parrucchieri ed estetiste”

FoggiaToday è in caricamento