Posti letto ai poveri: ecco la casa che accoglierà chi è in stato di necessità

Finanziato con la lotteria del Natale scorso, la Casa per Anziani Sant’Antonio di Foggia garantirà accoglienza a chi è in stato di necessità. “Per noi francescani i poveri sono i nostri privilegiati” sottolinea fra Leonardo Civitavecchia

Casa per anziani Sant'Antonio

Entro Pasqua la Casa per Anziani Sant’Antonio di Foggia sarà in grado di ospitare, a rotazione, un piccolo numero di bisognosi, offrendo loro un posto letto, il ristoro e l’accoglienza della quale necessitano. Sono ultimate, infatti, le due stanze che ospiteranno i bisognosi, i cui lavori sono stati finanziati con il ricavato della lotteria di beneficienza voluta lo scorso Natale da fra Lenardo Civitavecchia, direttore della Casa.  La struttura di ospitalità, dei Frati Minori di Puglia e Molise, sarà inagurata il prossimo 12 Aprile alle ore 19.30, e benedetta dal Ministro Provinciale fra Giuseppe Tomiri.

Come si ricorderà, il dicembre scorso fu caratterizzato dalla significativa iniziativa di solidarietà, con la lotteria di beneficenza, cui aderirono in tanti, dando testimonianza di grandissima partecipazione e dimostrando che Foggia e i Foggiani hanno un cuore davvero grande. “Quando pensai alla lotteria, avevo chiaro in mente di realizzare qualcosa di concreto che garantisse la creazione di nuovi spazi, intesi come opportunità da offrire a chi ha bisogno - precisa fra Leonardo -  Una testimonianza reale di quello che si può fare se si vuole rispondere affermativamente all’invito del Francescanesimo, del Vangelo e all’insegnamento così potente che Papa Francesco sta consegnando a noi tutti. Credo che si abbia il dovere di mettere a disposizione di chi ha bisogno quel che si può. La nostra è una Casa di riposo per Anziani dove loro sono i veri protagonisti: infatti se si realizza tutto ciò è proprio grazie ai nostri cari Anziani che hanno collaborato fattivamente con la loro generosità, senza dimenticare Parenti, Volontari dell’Anteas, gli Operatori e i tanti amici che aiutano e rendono bella la nostra Casa”. 

Si realizza, quindi, a Foggia una grande opportunità: anziani - a volte esclusi o abbandonati, con qualche acciacco e con l’età che avanza - che si prendono cura dei bisognosi e dei piccoli, dei poveri e degli emarginati. Ancora una volta la Casa per Anziani Sant’Antonio di Foggia diventa ponte con la Città e dimostra come il bene sia possibile se solo si smettesse di piangersi addosso, se solo si smettesse di pensare ‘solo a noi stessi o alla nostra cerchia’, aprendo il Cuore agli altri, realizzando così le parole di Gesù: «Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me».

Gli spazi allestiti per dare ospitalità ai poveri saranno inaugurati aabato 12 aprile alle ore 19.30. Alla simbolica cerimonia di apertura, prenderanno parte, tra gli altri, il Ministro Provinciale dei Frati Minori di Puglia e Molise fra Giuseppe Tomiri, la presidente dei Volontari Acs Anteas Prof.ssa Giuseppina D’Addedda, il Sindaco di Foggia Ing. Gianni Mongelli e l’Assessore alle Politiche Sociali Pasquale Pellegrino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento