menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Welfare aziendale, riduzione orario di lavoro, ricambio generazionale: ecco cosa cambia alla Barilla di Foggia

Stipulato l'accordo integrativo, tappa attesa dai lavoratori. Tra i punti sottoscritti, recupero ROL, oltre un milione di euro per prestazioni di carattere sanitario complementare, incremento del premio per obiettivi

“Esprimo la mia piena soddisfazione per la stipula dell’accordo sull’integrativo con il Gruppo Barilla, una tappa attesa dai lavoratori e che premia l’impegno profuso in sede di trattava nazionale dalla FAI.” E’ quanto afferma il Segretario Generale della FAI CISL di Foggia Lorenzo Di Varsavia, presente alla firma, insieme alle RSU dello stabilimento di Foggia della Barilla, Alberto Arionni, Danilo Melfitani e Michele D'Errico. “Relativamente allo stabilimento di Foggia - continua Di Varsavia - una conquista molto importante è quella del recupero di un’ora per ogni domenica lavorata a beneficio dei lavoratori, cosa che permetterà un recupero di ‘ROL’ (riduzione orario lavoro). Parliamo di circa 220 lavoratori, una fetta rilevante tra tutti quelli dell’azienda distribuiti negli stabilimenti italiani. Non posso non evidenziare l’ottimo lavoro svolto con tutte le RSU, un lavoro che prodotto i risultati sperati dai lavoratori.”

I risultati ottenuti sono il frutto dell’impegno costante e rigoroso svolto, non solo in sede di trattativa, dalle RSU e dallo stesso Segretario Generale della FAI CISL di Foggia Lorenzo Di Varsavia che ha seguito personalmente i lavori che hanno portato alla stipula dell’accordo con l’azienda sull’integrativo. Come sottolineato dalla FAI CISL anche a livello nazionale, l’accordo prevede, tra i tanti punti, l’implementazione del welfare aziendale con la messa a disposizione di oltre un milione di euro per prestazioni di carattere sanitario complementare per tutti i lavoratori, le loro famiglie e per i pensionati di tutti i siti italiani, quindi anche a Foggia, le misure per incrementare le adesioni al fondo di previdenza complementare, la possibilità di conversione parziale del premio per obiettivi in misure di welfare con valorizzazione del 10% a carico aziendale, il consolidamento dello Smart Working e delle politiche di inclusione, i miglioramenti apportati al capitolo sicurezza, l’incremento del premio per obiettivi, che nei 4 anni è di 10.800 euro.

“La Barilla è leader nazionale nel settore dell’industria alimentare che continua ad investire nel nostro territorio – aggiunge Lorenzo Di Varsavia – e questo accordo segna una tappa importante anche nell’ottica degli interventi da attuare sul tema del ricambio generazionale per favorire una maggiore occupazione giovanile.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento