Economia

Foggia, a rischio il servizio d'assistenza all'infanzia negli asili comunali: in bilico 50 lavoratrici della cooperativa Astra

“Chiediamo un incontro urgente al commissario del Comune di Foggia. Ancora nessuna notizia positiva per le lavoratrici del servizio di assistenza all’infanzia”. La denuncia di Angelo Sgobbo, Segretario Generale Fisascat Cisl di Foggia

Si è svolta oggi l’assemblea delle lavoratrici attualmente occupate con la Cooperativa Astra che gestisce il servizio di assistenza all’infanzia degli asili
del Comune di Foggia: stipendi arretrati da marzo, incertezza sul futuro occupazionale i temi dell’ordine del giorno.

“Non è più procrastinabile tale situazione che vede l’enorme disagio per le lavoratrici, molte con vissuti particolari, che non possono sostenere nemmeno le
spese quotidiane" denuncia Angelo Sgobbo, segretario generale della Fisascat Cisl di Foggia, che aggiunge: "Ormai dall’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 si lotta su più fronti: quello delle regolarità dei pagamenti e quello delle prospettive occupazionali per il prossimo anno scolastico. L’incertezza regna sovrana. Agli annunci di una possibile internalizzazione del servizio da parte della decaduta amministrazione, si aggiungono in questi giorni le notizie delle carenti iscrizioni dei bambini delle famiglie foggiane che lasciano presagire possibili chiusure di sezioni e/o asili con la relativa ricaduta occupazionale. Sembra che gradualmente il Comune abbia volutamente avviato un processo che sta portando allo svuotamento del servizio con tutto ciò che ne consegue non solo per l’occupazione di chi da più di 15 anni ha prestato la propria attività in un servizio essenziale come quello dell’assistenza all’infanzia, ma anche sulla cittadinanza che si priverebbe di una fetta importante del servizio educativo della città" 

"Chiediamo contestualmente un incontro al neo commissario del Comune di Foggia, dott.ssa Marilisa Magno, affinché si trovino idonee soluzioni al futuro delle circa 50 dipendenti della Cooperativa Astra e al pagamento delle spettanze arretrate” conclude Sgobbo, che denuncia anche l’assenza ingiustificata dei materiali igienici come carta igienica, asciugamani e sapone che la stessa amministrazione dovrebbe fornire e rifornire negli asili, e soprattutto l’atteggiamento negativo dell’amministrazione da parte della stessa dirigenza del settore pubblica istruzione prima della assemblea odierna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia, a rischio il servizio d'assistenza all'infanzia negli asili comunali: in bilico 50 lavoratrici della cooperativa Astra

FoggiaToday è in caricamento