Approvata la legge che rilancerà l’Istituto Zooprofilattico. Lonigro: “Finalmente”

L’IZSPB è il centro di referenza nazionale per l’antrace e la radioattività, nonché presidio di ricerca scientifica di eccellenza

L'IZSPB di Foggia

Il Consiglio regionale pugliese ha approvato il disegno di legge sul riordino dell’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata, che ha sede a Foggia. A darne notizia, “con orgoglio e soddisfazione”, è il presidente della prima commissione consiliare Bilancio, Pino Lonigro, che più volte aveva denunciato il mancato adeguamento alla normativa statale di riordino (decreto legislativo n. 270 del 30 giugno 1993). Il mancato recepimento delle norme ha determinato negli anni un assetto interno dell’Istituto difforme rispetto agli altri Zooprofilattici Sperimentali, che operano nel territorio nazionale. E questo ha contribuito a determinare anomalie e disfunzioni sia nell’organizzazione che nel funzionamento.

“Ora ci aspettiamo che il Consiglio regionale della Basilicata provveda in tempi rapidi ad approvare questo disegno di legge condiviso, che porterà all’indispensabile riordino dell’Istituto e alla nomina di un nuovo consiglio di amministrazione”, che dovrà avviare il rilancio dell’IZS, che è centro di referenza nazionale per l’antrace e la radioattività, nonché presidio di ricerca scientifica di eccellenza.

“Una buona notizia per la Puglia e la Capitanata – continua il presidente Lonigro - che va a sanare una situazione ormai insostenibile e al limite della decenza, per l’inadempienza degli organi istituzionali dell’ente,  che hanno ingessato non poco e per troppo tempo il funzionamento dell’Istituto”.

“I dipendenti dell’Istituto Zooprofilattico, che per molto tempo hanno pagato sulla loro pelle questa situazione surreale ed incresciosa, possono finalmente tirare un sospiro di sollievo, perché questa legge porterà al rilancio dell’Istituto e alla valorizzazione delle loro professionalità”, conclude Lonigro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento