menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Case rurali in via Lucera

Case rurali in via Lucera

PIRP in Via Lucera: aree e progetti per realizzare 136 alloggi

Marasco compirà "ogni sforzo affinché sia evitata la demolizione delle ex case rurali di epoca fascista su via Lucera, con caratteristiche architettoniche che sarebbe un vero delitto perdere definitivamente"

Una dotazione di 136 alloggi complessivi andrà a incrementare l'offerta di edilizia residenziale sociale a Foggia, concretizzando e integrando gli obiettivi di un Piano di riqualificazione urbana e del Piano integrato di riqualificazione delle periferie Ambito "A" Croci-Biccari.

È l'importante risultato raggiunto nel corso della ricognizione svolta dall'assessore alla Qualità e all'Assetto del Territorio, Augusto Marasco, che ha concluso una serie di riunioni tecniche che hanno coinvolto l'Istituto Autonomo Case Popolari, il progettista del PIRP Ambito "A", il servizio Politiche abitative della Regione Puglia, il servizio Lavori Pubblici del Comune di Foggia e l'impresa Rosania attuatrice del PRIU risalente al 1997.

Nel corso di questa settimana il Comune provvederà alla cessione dei suoli e al trasferimento della progettazione esecutiva dei 40 alloggi all'IACP che potrà, così, aggiungerli ai 72 in corso di realizzazione su via Lucera.

Ulteriori 24 alloggi - spiega Marasco - potranno realizzarsi con i 2 milioni e 400 mila euro del PIRP, completando quindi una "stecca" che riqualificherà uno dei principali ingressi della città, integrandosi con la sistemazione del Regio Tratturo Foggia-Celano in base agli elementi di verde e arredo previsto nel nostro Piano dei Tratturi”.

A questo proposito l'assessore preannuncia che compirà “ogni sforzo affinché sia evitata la demolizione delle ex case rurali di epoca fascista su via Lucera, con caratteristiche architettoniche che sarebbe un vero delitto perdere definitivamente. L'integrazione tra le previsioni del PIRP e del PRIU - aggiunge Marasco - potrà servire a soddisfare con tempestività e regolarità il fabbisogno di abitazioni IACP e a completare una riqualificazione di Via Lucera, quindi di uno degli ingressi alla città, tenendo assieme anche le tracce del patrimonio identitario, dai tratturi all'edilizia rurale».

Il PIRP arrivato primo nella graduatoria regionale del 2008 è entrato in piena fase esecutiva. Ieri, infatti, la Giunta comunale, sempre su proposta dell'assessore alla Qualità e Assetto del Territorio, ha approvato la gara per la realizzazione di alcune opere e servizi, per 1 milione e 600 mila euro: “Tra questi spicca un asse verde parallelo a via Lucera - spiega Marasco - oltre a piste ciclabili, verde interno al comparto Biccari nord e sud, un'area a verde attrezzato su viale La Torre nord e gli attraversamenti pedonali a Borgo Croci nord e nel Rione Biccari. Tutti interventi che si integrano con quelli posti in capo ai soggetti attuatori della "167", di recente sbloccati dal servizio Lavori Pubblici”.

Quest'ultimo passaggio si è perfezionato nel corso di una conferenza di servizi in cui l'assessorato alla Qualità e Assetto del Territorio ha riordinato le previsioni PIRP e di "167", in particolare su Via Spera.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento