Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Omicidio Ventura, c'è la sentenza: condannato a 30 anni di carcere Ferdinando Carella

 

Trent’anni di carcere. E’ questa la condanna pronunciata pochi minuti fa dal giudice del Tribunale di Foggia Roberto Scillitani, al termine del processo, celebrato con rito abbreviato, a carico di Ferdinando Carella, muratore 48enne accusato dell’omicidio della moglie Federica Ventura, avvenuto lo scorso 16 febbraio, nell’abitazione coniugale in via Kennedy, a Troia.

Il pm aveva chiesto l'ergastolo. L’uomo, che dopo aver ucciso la moglie tentò il suicidio rivolgendo lo stesso coltello verso sé stesso, era accusato anche di maltrattamenti in famiglia; accusa assorbita nella condanna e che lo stesso, difeso dall’avvocato Potito Marucci, ha sempre respinto. Il giudice - che non ha riconosciuto le attenuanti generiche richieste dalla difesa - ha condannato l’uomo anche al risarcimento di 150mila euro, per i figli (due, entrambi minorenni). Per il caso di femminicidio, Regione Puglia e due Centri Anti-Violenza pugliesi si sono costituiti parte civile | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento