Vico del Gargano, ragazzo s’incatena in piazza perché vuole lavorare

Insieme a lui sono scesi in piazza altri giovani. All'unisono chiedono alle imprese di non assumere personale straniero. In corso una riunione interna in aula consiliare alla presenza del sindaco Luigi Damiani

Vittime della disoccupazione giovanile, alcuni ragazzi di Vico del Gargano sono scesi in piazza per protestare contro quelle aziende che assumono personale straniero a scapito di quello italiano e per lanciare un grido d’allarme alle istituzioni.

Un ragazzo è tuttora incatenato ai piedi del monumento dei Caduti in piazza San Domenico e costantemente monitorato anche dagli operatori del 118 in virtù delle avverse condizioni climatiche.

Questo pomeriggio la questione è stata affrontata nell’aula consiliare nel corso di una riunione interna tenutasi alla presenza del sindaco Luigi Damiani.

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Cerignola in angoscia per i sei ragazzini investiti: falciati da un'auto sul 'circuito', due sono in rianimazione. Metta: "Preghiamo"

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento