Altolà dei carabinieri, tre pregiudicati sorpresi a smontare un'auto rubata: arrestati

A Cerignola sono stati arrestati Vincenzo Compierchio, Savino Patruno e un 53enne di origini polacche Bogdan Surman. Stavano ‘cannibalizzando’ un’auto rubata a Bari

Un’altra centrale del riciclaggio di autoveicoli, questa volta a cielo aperto, è stata scoperta nelle campagne cerignolane. Ed ancora una volta i carabinieri hanno sorpreso con le mani nel sacco tre malfattori intenti a smontare un’autovettura, mentre a pochi metri, ve ne erano altre 15, già completamente smontate nei giorni addietro, tutte, ovviamente, di provenienza furtiva.

Si tratta di Vincenzo Comperchio, pregiudicato classe 1965, al quale da pochi giorni erano stati revocati gli arresti domiciliari ottenuti a seguito di un arresto operato lo scorso mese di novembre, in quanto aveva aggredito i militari dell’Arma per permettere la fuga di un suo nipote che stava per essere arrestato per spaccio di stupefacenti, così come già fece nell’estate del 2015, quando scaraventò dell’acqua bollente sul viso di un altro carabiniere per evitare l’arresto dello stesso nipote che era evaso dai domiciliari. Ed ancora, insieme al Compierchio, sono stati arrestati Savino Patruno, cl. '82, anch’egli pregiudicato cerignolano, già arrestato per reati analoghi, e Bogdan Surman, pregiudicato di origini polacche classe 1965.

I Carabinieri della Stazione di Cerignola, durante un servizio perlustrativo nella zona di via Madonna di Ripalta, in aperta campagna, hanno uno strano movimento di furgoni nelle campagne limitrofe all’arteria stradale e per questo allertato i colleghi presenti in caserma, con i quali, giunti immediatamente sul posto, hanno accerchiato l’area riuscendo a fermare i predetti tre pregiudicati mentre erano intenti a smontare una Volkswagen Golf, risultata poi essere provento di un furto perpetrato nella giornata precedente a Bari. L’auto, ormai quasi completamente a pezzi, è stata sottoposta a sequestro, mentre i tre malfattori, che dovranno rispondere di ricettazione e riciclaggio in concorso, sono stati rinchiusi nel carcere di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento