I Cacciatori di Puglia si spostano ad Amendola. Il Gargano perde un presidio importante: "No, ne abbiamo bisogno"

Il sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino commenta la decisione di spostare la sede dei Cacciatorid i Puglia dal sito di Jacotenente, "posto nel cuore del Gargano” all'Amendola di Foggia

I Cacciatori di Puglia

"Lo Squadrone Carabinieri Cacciatori di Puglia ha fatto e sta facendo un lavoro eccellente nel dare più forza e sostegno all’azione dei militari dell’Arma per prevenire e contrastare i fenomeni criminosi, soprattutto grazie a un’azione di controllo di uno dei territori più impervi, ampi e articolati della regione. A questi uomini e all’Arma dei Carabinieri va il mio ringraziamento personale e a nome della Comunità che rappresento per quanto stanno facendo e per quanto ancora faranno. Nelle prossime settimane, è previsto che i Cacciatori di Puglia lascino la loro postazione di Jacotenente per essere trasferiti nella struttura dell’Aeronautica Militare dell’Aeroporto Amendola. Il mio auspicio e il mio appello alle istituzioni è che almeno una parte dello Squadrone resti nel sito di Jacotenente per continuare a integrare l’azione dei Carabinieri”.

E’ il sindaco di Vico del Gargano, Michele Sementino, a esprimere il proprio ringraziamento ai Cacciatori di Puglia e l’auspicio che la loro azione possa continuare a mantenere una postazione strategica per il controllo del territorio. “Il sito di Jacotenente è posto nel cuore del Gargano”, ha aggiunto Sementino, “in un luogo che, a raggiera, permette di raggiungere ogni altro posto del Promontorio in modo veloce, tempestivo. Vieste dista dall’Amendola circa un’ora, mentre Vico si trova ancora più lontano. Sicuramente, alla base della decisione del trasferimento ci sono motivazioni ragionevoli, ma altrettanto solidi sono i motivi che mi inducono a chiedere che almeno una parte degli uomini e dei mezzi a disposizione dello Squadrone resti a Jacotenente”, ha spiegato il sindaco di Vico.

“Contatterò personalmente i miei colleghi sindaci del Gargano, perché sono sicuro che anche loro condividono la necessità di continuare ad avere sul nostro territorio un presidio che si è rivelato molto importante. Insieme collaboriamo per lo sviluppo di quest’area e, per fare in modo che quello sviluppo si realizzi, è necessario che l’azione dei Cacciatori di Puglia sia agevolata dal poter continuare ad avere un distaccamento di uomini nel cuore del comprensorio garganico. Assieme agli altri colleghi sindaci, rilanceremo questo appello. Si parla molto di ripartenza dopo la fase più acuta e drammatica dell’emergenza Covid-19, io credo che ripartire significhi anche ricominciare dalle cose che hanno dimostrato di funzionare bene: una di queste è l’azione dei Cacciatori di Puglia”, ha concluso Sementino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Regionali Puglia: i risultati in diretta

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento